Tre grandi città al ballottaggio: Roma, Torino e Trieste di nuovo al voto per scegliere il sindaco. I risultati, vincono Gualtieri e Lo Russo.

Sono tre le grandi città che vanno al ballottaggio per l’elezione del nuovo sindaco: Roma, Torino e Trieste. E naturalmente i riflettori sono puntati sulla Capitale, dove la sfida è aperta e l’esito è incerto anche alla luce dei risultati del primo turno.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Ballottaggi 2021, i risultati

Ad urne chiuse, i primi dati incoronano Gualtieri a Roma, con il candidato del Centrosinistra intorno al sessanta per cento e Lo Russo a Torino, anche lui intorno al sessanta per cento. Trieste resta al Centrodestra per la vittoria di Dipiazza, che la spunta nel testa a testa con Russo.

Sarò il sindaco delle romane, dei romani e di tutta la città. Inizia un lavoro straordinario per rilanciare Roma e per farla crescere, per farla diventare più inclusiva e per farla funzionare“, ha dichiarato Roberto Gualtieri già dopo la pubblicazione dei primi risultati.

Commentando i risultati dei ballottaggi, il Segretario del Partito democratico Enrico Letta parla di una “vittoria trionfale“.

A Benevento confermato Clemente Mastella. Varese, invece, resta al Centrosinistra. Pd che trionfa anche a Cosenza, Caserta e Latina. Pordenone, Novara al centrosinistra.

Roberto Gualtieri
Roberto Gualtieri

Ballottaggi 2021, i dati sull’affluenza

I dati sull’affluenza sono in forte calo. Alle 23 del 17 ottobre in Italia ha votato il 33,33% degli aventi diritto (al primo turno era il 39,86% andato a votare). A Roma la percentuale ha raggiunto il 30,87% (36,82% al primo turno), a Torino il 32,61% (36,50% al primo turno).

Ballottaggio a Roma: come e quando si vota e chi sono i candidati

Andiamo a fare il punto della situazione sul prossimo appuntamento elettorale che vedrà impegnati i romani.

I candidati: Enrico Michetti contro Roberto Gualtieri

La sfida è tra il primo e il secondo dopo il primo turno, quindi tra il candidato di Centrodestra Enrico Michetti e il candidato di Centrosinistra Roberto Gualtieri. Al primo turno Michetti ha collezionato più voti del suo sfidante. Parliamo di una differenza di tre punti percentuali circa. Ora però in palio ci sono anche i voti dei grandi esclusi, ossia Calenda e Virginia Raggi. I due mettono sul piatto della bilancia una discreta quantità di voti. Calenda dovrebbe sostenere Gualtieri a patto che non inserisca in squadra esponenti del Movimento 5 Stelle, Virginia Raggi ha già comunicato che non darà indicazioni di voto.

Quando si vota e come si vota: la data e gli orari

Per il ballottaggio si vota il 17 e il 18 ottobre 2021. Urne aperte domenica dalle 7 alle 23.00 e lunedì dalle 7.00 alle 15.00.

Le regole sono quelle solite. Bisogna recarsi al seggio muniti di tessera elettorale e di documento di identità in corso di validità. È obbligatorio indossare la mascherina mentre non è richiesto il Green Pass.

La grande novità rispetto al primo turno è che non serve superare la soglia del 50% delle preferenze: al ballottaggio vince chi raccoglie più voti.

Ballottaggio Torino 2021

Anche a Torino la sfida è tra il candidato di Centrosinistra e il candidato della coalizione di Centrodestra, che si contendono la carica di primo cittadino al ballottaggio.

Ballottaggio elezioni Torino 2021: i candidati

La sfida è tra Stefano Lo Russo (Centrosinistra) e Paolo Damilano (centrodestra). Al primo turno il candidato del Centrosinistra ha raccolto il più del 43,5% delle preferenze. Damilano si è fermato invece al 38,% circa, un risultato forse al di sotto delle aspettative ma per un bilancio definitivo si attenderà il verdetto del ballottaggio. Male al primo turno Valentina Sganga, che non ha raggiunto il 10%. Il grande favorito, numeri alla mano, è Lo Russo.

La data e gli orari

Anche a Torino si vota il 17 e il 18 ottobre, quando si chiuderà definitivamente l’appuntamento elettorale che ha infiammato questi ultimi mesi. Domenica si vota dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15.00.

Torino
Torino

Trieste, al ballottaggio Dipiazza e Russo

Anche a Trieste la partita elettorale si deciderà solo al ballottaggio ma le sorti del confronto sembrano segnate, con Roberto Dipiazza che è il grande favorito della vigilia.

I candidati

A Trieste i candidati sono Roberto Dipiazza e Francesco Russo. Il primo, esponente della coalizione di Centrodestra e sindaco uscente, al primo turno ha preso il 45% circa dei voti. Russo ha ottenuto il 31% circa dei voti. Gli esclusi al primo turno mettono sul piatto un buon numero di voti ma non dovrebbero esserci sorprese nel risultato finale.

Quando si vota

Anche a Trieste si vota domenica 17 dalle 7 alle 23.00 e lunedì 18 ottobre dalle 7 alle 15.00.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 18-10-2021


Chi è Enrico Michetti

Roma e Torino al Centrosinistra, Gualtieri: “Sarò il sindaco di tutti”. Letta: “Vittoria trionfale”. Salvini, “Centrodestra ha più sindaci di prima”