Domani si terranno le elezioni per il nuovo governo: come funziona la scheda elettorale? Ecco tutto ciò che devi sapere.

Domenica si terranno le elezioni politiche 2022. Manca solo un giorno alle tanto attese elezioni politiche del 2022, che stabiliranno quale sarà il nuovo governo in carica per i prossimi cinque anni. Numerosi i temi dibattuti e le proposte presentate dai vari partiti. Dal reddito di cittadinanza, all’energia rinnovabile, fino alle pensioni. Il governo ha introdotto alcune novità in merito alle votazioni: da quest’anno, potranno votare al Senato anche i 18enni.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il sistema elettorale misto

Secondo quanto previsto dalla legge, il sistema elettorale è misto. Da una parte è proporzionale, dall’altra parte è maggioritario. Ciò significa che 1/3 dei seggi tra Camera e Senato viene eletto in collegi uninominali (quindi tramite un sistema maggioritario). Invece, per quanto riguarda i restanti 2/3 sono divisi tra i partiti rispettando i risultati percentuali ottenuti alle elezioni (quindi tramite un sistema proporzionale).

Elezioni Coronavirus

Come si vota

Per esprimere la propria preferenza è necessario tracciare un segno nello spazio contenente il contrassegno della lista prescelta. Se il segno è tracciato un segno sul nome del candidato uninominale il voto è espresso anche per la lista a esso collegata. Nel caso di più liste collegate, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio.

Elezioni, quando il voto è nullo?

Nel caso in cui l’elettore consegni la scheda elettorale in bianco, il voto sarà nullo. Il voto è nullo anche nel caso in cui l’elettore tracci un segno sul rettangolo contenente il nominativo del candidato uninominale e un segno su un rettangolo contenente il contrassegno di una lista cui il candidato non è collegato. Difatti, per l’elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica non è previsto il voto disgiunto (art.59-bis del D.P.R. n.361/1957, come novellato dall’art.1, comma 21, della legge n.165/2017).

I documenti necessari per votare

Per votare è necessario esporre un documento di identità. Necessario anche esporre la tessera elettorale che potrà essere richiesta all’ufficio elettorale anche domenica 25 settembre dalle 7 alle 23.

Per maggiori informazioni puoi consultare il sito del ministero dell’Interno al link che segue: https://www.interno.gov.it

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Speciale Governo

ultimo aggiornamento: 24-09-2022


Mascherine, mezzi pubblici e ospedali: dove rimane l’obbligo?

Tennis, Federer e l’ultima partita: l’addio all’agonismo