Elezioni e Recanati, il Comune invita Lionel Messi a votare in occasione del prossimo 26 maggio. Spedita una cartolina al campione argentino.

Dopo aver messo a segno seicento gol con la maglia del Barcellona, Lionel Messi potrebbe tornare sulle prime pagine di tutti i giornali, questa volta per un’impresa da compiere lontana dal campo da gioco.

Messi residente a Recanati, il comune lo invita a votare alle prossime elezioni

Il talento argentino infatti è regolarmente residente a Recanati, luogo ameno reso noto da Giacomo Leopardi. Da abitante della città la Pulce avrebbe il dovere (e il diritto) di esprimere il proprio voto. E così il Comune ha deciso di inviargli la sua tessera elettorale invitandolo a presentarsi alle urne.

La notizia è stata inizialmente accolta dagli utenti dei social network come una fake news, una notizia falsa. E invece è tutto vero. Gli uffici competenti del Comune di Recanati hanno spedito a Leo Messi la cartolina per invitarlo a votare in occasione delle elezioni del prossimo 26 maggio e di quelle del prossimo 9 giugno, nel caso in cui si dovesse procedere con il ballottaggio.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Lionel Messi
Lionel Messi

Le origini di Lionel Messi: il trisavolo italiano e la doppia cittadinanza

In effetti Lionel Messi ha origini italiane. Il suo trisavolo, Angelo Messi, era di Valle Cantalupo (Recanati). Poi decise di trasferirsi in Argentina. Ancora il nonno del campione argentino vantava la doppia cittadinanza, mentre Leo Messi ha acquisito la doppia cittadinanza di diritto.

Il rapporto di Messi con l’Italia non sono propriamente stretti. In occasione di un’intervista ai microfoni de il Corriere della Sera, il talento aveva ammesso di non conoscere Recanati né Giacomo Leopardi. Tanto meno le Marche.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 03-05-2019


Xavi annuncia il ritiro: “E’ stato un privilegio giocare fino a 39 anni”

Sky, Riccardo Gentile sul Milan: “Mancato quarto posto non è fallimento”