Processo Ruby, c’è la prova del pagamento di Berlusconi al compagno di Karima El Mahroug

La prova principale del processo Ruby è stata messa all’atto. E’ arrivata dalla Svizzera la rogatoria del pagamento di Berlusconi.

ROMA – Silvio Berlusconi ha pagato per il silenzio di Ruby. La certezza – secondo quanto scrive Il Fatto Quotidiano – arriva alla rogatoria che è stata messa agli atti e certifica i soldi che il Cavaliere ha sborsato al fidanzato della principale imputata.

Questa cifra è stata inviata tramite una banca svizzera e aveva il compito di mantenere top secret le relazioni sessuali avute da Ruby con il leader di Forza Italia nel lontano 2010. Si tratta di tre versamenti per un totale di 400 mila euro. La rogatoria – arrivata direttamente dalla Svizzera – è stata messa agli atti e nelle prossime settimane verranno valutati dai giudici.

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Processo Ruby, il contenuto della rogatoria arrivata dalla Svizzera

Dalla Svizzera, insieme alla rogatoria, è arrivato anche un biglietto scritto a mano dall’ex fidanzato di Ruby: “Gentilissimo dottore Della Torre – si legge nel testo riportato da Il Fatto Quotidino – La prego cortesemente di voler bonificare, con cortese urgenza, sul mio conto presso la Monex di Playa del Carmen, numero 018273801, la somma di 60.000 (sessantamila). Il conto è lo stesso utilizzato per bonifico precedente“.

La pregherei – continua Risso – di farmi il bonifico entro giovedì perché in data successiva sarei costretto a pagare una penale per il mancato inizio dei lavori nella mia proprietà, qui a Playa. In allegato le invio tutti i dati richiestomi nel precedente“.

Il processo riprenderà a Milano il prossimo 10 giugno. Le udienze sono state momentaneamente sospese per l’impegno di Silvio Berlusconi alle Europee. Si ripartirà proprio dal bonifico che è arrivato in Messico al fidanzato di Ruby. Una prova che chiude il cerchio di una lunga indagine che ha visto diverse persone coinvolte con il Cavaliere che rischia una condanna per corruzione in atti giudiziari.

ultimo aggiornamento: 03-05-2019

X