Verso le elezioni, Gentiloni: “Non seminiamo allarmi, crescita economica è solida”

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Le parole del premier Paolo Gentiloni a cinque giorni dalle elezioni: “Guardiamo a domenica con ottimismo“.

Il Pd guarda a domenica con ottimismo. Questo il messaggio del premier Paolo Gentiloni, intervenuto quest’oggi al cinema Adriano di Roma, a cinque giorni dalle elezioni: “Non dobbiamo seminare allarmi sul futuro del Paese, perché abbiamo conseguito solidità economica nella crescita positiva, abbiamo una guida molto salda delle istituzioni nelle mani del nostro presidente Mattarella, guida istituzionale del percorso che abbiamo avanti.

Non si possono citare i sondaggi, ma dobbiamo guardare a domenica con ottimismo, a testa alta e con determinazione. La capacità che abbiamo mostrato in questi anni sta convincendo gradualmente i cittadini e sposterà il risultato delle elezioni. Si dice ‘al lavoro e alla lotta’, ma lo dirà Matteo alla fine. Credo che ci siano molte possibilità che la forza che abbiamo mostrato al governo della Regione e nazionale in questi anni siano riconosciuti dagli elettori“.

Angelino Alfano, Paolo Gentiloni e Roberta Pinotti
Angelino Alfano, Paolo Gentiloni e Roberta Pinotti

Elezioni, Gentiloni: “Domenica scelta di campo

Il premier Gentiloni ha quindi proseguito: “La posta in gioco di queste elezioni di domenica è paragonabile a una scelta di campo, dirimente: a guardare la campagna elettorale non sembra. Siamo in questo festival surreale di proposte miracolose. Per la prima volta c’è un governo ombra che si presenta prima delle elezioni. Di solito perdi le elezioni e presenti un governo ombra, qui invece lo fanno prima delle elezioni. Chi volete ministro dell’Economia, Padoan o Di Battista? Noi vogliamo Padoan e gli chiedo scusa per il ‘paragone che ancor mi offende‘”.

E poi la stoccata ai Cinque Stelle: “E’ surreale presentare un governo ombra prima delle elezioni, di solito lo si fa quando le perdi”.

E l’Agcom bacchetta RAI e Mediaset: violato lo stop ai sondaggi

Proprio nelle ultime ore l’Agcom, Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, ha reso noto di aver riscontrato diverse violazioni del divieto di diffusione dei sondaggi valido da quindici giorni prima del voto.

 Il Consiglio dell’Autorità ha assunto le seguenti decisioni, con il voto contrario del Commissario Antonio Martusciello – si legge nel comunicato dell’Agcom. L’Autorità ha dato mandato agli uffici di avviare le contestazioni relative alla violazione del divieto nei confronti delle emittenti televisive Rai e Mediaset, per episodi relativi, rispettivamente, alla trasmissione Mezz’Ora in Più (Rai3) di domenica 25 febbraio, in occasione dell’intervento di Luigi Di Maio, e alla trasmissione, nella stessa data, Domenica Live in occasione dell’intervento di Silvio Berlusconi”.

LUIGI DI MAIO
LUIGI DI MAIO

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 28-02-2018

Mauro Abbate