Elezioni nel Regno Unito, le urne incoronano Boris Johnson che ha la maggioranza assoluta per la Brexit.

LONDRA (INGHILTERRA) – Elezioni nel Regno Unito: l’attesa è finita. Alle 8 di giovedì 12 dicembre 2019 sono state aperte le urne in tutto il Paese per eleggere i 650 membri della Camera dei Comuni. Pochi minuti dopo le 23.00 italiane sono arrivati i risultati dei primi exit poll che hanno evidenziato la vittoria schiacciante di Boris Johnson, che porta a casa una maggioranza solida per completare il suo piano per l’uscita dall’Unione europea il prossimo 31 gennaio.

Realizziamo finalmente la Brexit, ma prima facciamo colazione“, sono state le prime parole di Boris Johnson.

Elezioni Regno Unito, trionfo di Boris Johnson

I primi exit poll hanno evidenziato la vittoria schiacciante di Boris Johnson, capace addirittura di superare le aspettative che pure lo davano per vincitore certo nel confronto elettorale che assume un significato importante anche per l’Europa in quanto il risultato del voto si intreccia con il complesso tema della Brexit. Johnson infatti, con una maggioranza forte, può portare a termine il suo piano per l’uscita del Regno Unito dall’Ue il prossimo 31 gennaio, come promesso ai suoi elettori.

I primi exit poll hanno indicato 368 seggi per il partito conservatore contro i 191 dei laburisti. Un trionfo per Johnson che rinforza le basi del consenso e si prepara a tornare al tavolo delle trattative con l’Europa per mettere a punto un piano per la Brexit.

Lo spoglio dei seggi conferma la maggioranza assoluta per Boris Johnson, forte di un numero compreso tra 358 e 368 seggi contro i 192-202 seggi dei laburisti.

Grazie a tutti nel nostro grande Paese, a chi ha votato, a chi è stato volontario, a chi si è candidato. Viviamo nella più grande democrazia del mondo“, ha dichiarato Johnson dopo l’attribuzione del seggio 326.

Il partito conservatore dovrebbe portare a casa 356 seggi sui 650 totali.

Boris Johnson
Boris Johnson (fonte foto https://www.facebook.com/borisjohnson/)

Il sistema elettorale in Gran Bretagna

Il sistema elettorale in Gran Bretagna è quello di un maggioritario relativo. In Parlamento entra solo il candidato che ottiene il maggior numero di voti, gli altri cadono nel vuoto. Per questo motivo gli exit poll che sono arrivati dalla Gran Bretagna, a differenza di quelli che siamo abituati a vedere in Italia, non indicano le percentuali di preferenze ottenute, bensì il numero dei seggi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/borisjohnson/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
boris johnson elezioni regno unito News politica primo piano Regno unito

ultimo aggiornamento: 13-12-2019


‘Patata bollente’, Feltri a processo per diffamazione per titolo contro la Raggi

Brexit il 31 gennaio, con o senza accordo