Alle elezioni regionali in Sicilia, a poche schede mancanti allo spoglio, Renato Schifano sembra toccare la vittoria con un dito.

Poche decine di sezioni mancanti per sapere chi sarà il nuovo presidente delle elezioni regionali della Sicilia, colui che prenderà il posto di Nello Musumeci. La maggioranza punta già sul candidato Renato Schifani, seguito dal secondo candidato Cateno De Luca. Ma il divario tra i due è troppo grande per lasciare qualche speranza al leader di Sicilia Vera.

elezioni italia
elezioni italia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole di Renato Schifani

Renato Schifani sente già di aver la vittoria in mano per le elezioni regionali del 2022, ed effettivamente i fatti sembrano comunicare questo. Lo spoglio sta volgendo al termine ma gli ultimi risultati rimasti non potrebbero stravolgere quella che sembra già essere una vincita per il candidato di centrodestra.

Le parole del probabile nuovo governatore siciliano dichiarano: “Questa è una vittoria di tutto il centrodestra. Anche i partiti regionali raggiungeranno la soglia del 5 per cento e contribuiranno, con i loro rappresentanti, a sostenere il mio governo. Di questo sono particolarmente felice. Voglio ringraziare Silvio Berlusconi, Giorgia Meloni, Matteo Salvini”.

La maggioranza sembra anche essere abbastanza qualificata e non leggera, come qualcuno presumeva. “Istituirò una conferenza di servizi, composta da uomini dello Stato, come ex magistrati, possibilmente non siciliani per darci una mano contro le infiltrazioni mafiose nel Pnrr”, spiega Schifani. “Devono però essere estranei al nostro territorio. Noi desideriamo che vengano fatti i controlli, non ci sottrarremo”, conclude.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 26-09-2022


Berlusconi: “Forza Italia esiste ed è radicata nel cuore degli italiani”

Elezioni: chi è dentro e chi è escluso dal Parlamento