Elliott, comunicato ufficiale: il controllo del Milan è del fondo americano

Il Fondo Elliott ha comunicato ufficialmente di aver assunto il controllo del Milan, quale escussione del debito di Yonghong Li. Subito 50 milioni per la gestione finanziaria.

Il Milan è ufficialmente del Fondo Elliott. Il colosso americano di Paul Singer ha emesso un comunicato ufficiale, riportato integralmente:

“La proprietà e il controllo della holding che detiene la maggioranza del capitale sociale di AC Milan sono stati trasferiti a fondi gestiti da Elliott Advisors (UK) Limited. Tale trasferimento è avvenuto all’esito dell’escussione di alcune garanzie a seguito dell’inadempimento, da parte del precedente proprietario di AC Milan, delle proprie obbligazioni nei confronti di Elliott. Ora che ha assunto il controllo, la visione per il Milan è chiara: creare stabilità finanziaria e di gestione; ottenere successi di lungo termine per AC Milan cominciando dalle fondamenta, assicurandosi che il club sia adeguatamente capitalizzato; e condurre un modello operativo sostenibile che rispetti le regole della UEFA sul Financial Fair Play“.

“Elliott è pienamente consapevole della sfida e dell’impegno che derivano dall’essere proprietari di un’istituzione così importante e non è soltanto lieta di supportare il club durante questo momento di difficoltà, ma anche della sfida di raggiungere obiettivi ambiziosi in futuro attraverso il successo sul campo da parte del tecnico Gattuso e dei suoi giocatori”.

“Come prima misura Elliott intende apportare 50 milioni di Euro di equity al club per stabilizzarne le finanze, e pianifica di apportare, nel tempo, ulteriori capitali per finanziare la crescita di AC Milan”.

Casa Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/GianlucaDiMarzio/

Paul Singer, fondatore, Co-CEO e Co-CIO di Elliott Management Corporation ha dichiarato: “Supporto finanziario, stabilità e una supervisione adeguata sono prerequisiti necessari per un successo sul campo e per una fan experience di livello internazionale. Il fondo è impaziente di cimentarsi nella sfida di realizzare il potenziale del club e di restituirlo al pantheon dei top football club Europei al quale AC Milan appartiene di diritto; e crede fermamente che vi sia l’opportunità di creare valore su AC Milan””.

“Elliott Management Corporation gestisce due fondi multi-strategy che in aggregato gestiscono circa $35 miliardi di assets. Il suo fondo principale, Elliott Associates, L.P., è stato fondato nel 1977 ed è pertanto uno dei più antichi fondi multi-strategy ad essere gestito continuativamente. Gli investitori nei fondi sono rappresentati da fondi pensionistici, fondi sovrani, endowments, fondazioni, funds-of-funds, e personale della società. Elliott Advisors (UK) Limited è un affiliato a Elliott Management Corporation”.

Con queste parole si chiude ufficialmente la storia del Milan di Yonghong Li, anche se l’ormai ex patron cinese del club rossonero intende ottenere l’eventuale extra-profitto qualora il fondo statunitense decidesse di rivendere le azioni. Tra le prime mosse, la sostituzione dei membri cinesi nel cda di via Aldo Rossi. In dubbio il futuro del management (Fassone e Mirabelli) mentre salgono le quotazioni di un ritorno di Paolo Maldini.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 10-07-2018

Fabio Acri

X