Governo, braccio di ferro su 450 migranti

Il ministro dell’Interno su Facebook avverte: “C’è un barcone con 450 clandestini in arrivo, ma non lo faremo attraccare“.

La questione migranti continua a tener banco sul dibattito politico italiano e non solo. Il vice premier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, non cambia la propria linea e continua la battaglia contro gli approdi delle navi appartenenti a Ong nei nostri porti.

L’ultimo avvertimento arriva direttamente tramite social, sia su Twitter che su Facebook: “Un barcone con 450 CLANDESTINI a bordo è da questa mattina in acque di competenza di Malta, che si è fatta carico di intervenire. A distanza di ore però nessuno si è mosso, e il barcone ha ripreso a navigare in direzione Italia. Sappiano Malta, gli scafisti e i buonisti di tutta Italia e di tutto il mondo che questo barcone in un porto italiano NON PUÒ e NON DEVE arrivare. Abbiamo già dato, ci siamo capiti?“.

Come nel caso della Diciotti, l’appello di Matteo Salvini sembra destinato a rimanere inascoltato: i 450 migranti sono stati recuperati dalle autorità italiane e stanno facendo rotta verso i porti nostrani in attesa di indicazioni dal centro operativo di Roma.

Emergenza migranti, Salvini si scaglia contro un nuovo barcone

Anche stavolta nel mirino del leader della Lega ci sarebbe una nave carica di migranti e non  accolta da Malta. Dopo il caso Diciotti non cambia la politica del ministro dell’Interno, che persevera nel cercare di tener lontane le barche dalle coste italiane, in attesa di un cambio nelle politiche europee sui migranti che possa portare a una divisione equa degli sforzi per dare soccorso alle persone provenienti dal Nordafrica.

Migranti
Fonte foto: https://www.facebook.com/raffaele.masto.7

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 14-07-2018

Mauro Abbate

X