Le forniture della Gazprom per i tedeschi costano meno.

I dati ufficiali di Eurostat vengono bloccati da alcuni clienti della Gazprom che invocano la confidenzialità, tra cui la Germania. Il governo tedesco fa circolare i dati solo sulla sua piattaforma statistica che confrontati ai dati complessivi del resto d’Europa da Eurostat mostra delle sorprese inaspettate. La prima cosa che emerge è che in questi mesi di emergenza sui prezzi energetici, la Germania non si trova in difficoltà come il resto d’Europa.

La Germania, infatti, sta pagando il gas russo molto meno rispetto agli altri paesi d’Europa. A giugno, le forniture tedesche di Gazprom costavano poco più di un terzo rispetto a quello in media il resto dell’Ue e anche l’Italia. Un’altra sorpresa emerge dalla forbice tra i prezzi dei russi alla Germania e agli altri paesi per quanto riguarda le quotazioni di mercato. Quello che emerge è che gli accordi di lungo termine di fornitura della Gazprom alla Germania sembrano più stabili.

porta di brandeburgo berlino germania
porta di brandeburgo berlino germania

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La Germania compra più gas e lo paga molto meno degli altri paesi Ue

Sembra infatti che i prezzi del gas russo aumentano molto di più per tutti i paesi dell’Ue di quanto lo facciano per i clienti tedeschi. Anche prima della guerra, il costo del gas della Gazprom per la i tedeschi era molto più vantaggioso rispetto alla media. All’inizio dell’estate era già la metà o meno rispetto al prezzo pagato da Ungheria o Lettonia.

Per questo motivo, la Germania ha frenato sul tetto del prezzo del gas che si fatica a trovare a Bruxelles perché non è una priorità al momento. Il prezzo del gas russo per i clienti tedeschi non è così alto come lo è in Italia o negli altri paesi Ue. L’Italia paga circa un quito in più per il gas russo anche comprando la metà delle forniture rispetto alla Germania.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-09-2022


Re Carlo III: in diretta la proclamazione

Elisabetta ll e il testamento: Harry escluso dall’eredità?