Il presidente turco è pronto ad ospitare a Istanbul un vertice che mette faccia a faccia Mosca con Kiev e l’Onu.

Recep Tayyp Erdogan chiama Putin e lo invita a Istanbul per un vertice con Kiev e Onu. Sin dall’inizio del conflitto la Turchia si è adoperata a trovare una soluzione per il conflitto offrendosi spesso come luogo dei negoziati. Anche se gli esiti non sono stati quelli sperati, Erdogan ci riprova e telefona Putin e Zelensky per offrire loro una possibilità di un vertice tra i due paesi e l’Onu.

Erdogan, inoltre, ha detto che la Turchia è disponibile a partecipare a un eventuale meccanismo di osservazione in Ucraina. Ipotesi figurata nel caso i due paesi riuscissero a trovare un’intesa. Il paese ancora una volta si ritaglia il ruolo da mediatore e si propone come garante della sicurezza in Ucraina. La telefonata tra i due ha riguardato anche altri fronti come quello in Siria, dove la Turchia ha annunciato che interverrà.

Nonostante la sua presenza nella Nato, la Turchia resta abbastanza in una zona di mezzo tra Occidente e il resto del mondo e rimane tutto sommato un paese amico di Mosca. Putin, ha infatti sottolineato a Erdogan «la disponibilità della Russia a facilitare il transito marittimo senza ostacoli di merci in coordinamento con i partner turchi. Questo vale anche per il grano dai porti ucraini».

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Erdogan si propone mediatore tra i paesi

bandiera turchia
bandiera turchia

Dopo aver avuto una conversazione telefonica con Putin, il presidente turco chiama Zelensky. Con il presidente ucraino Erdogan ha parlato della necessità di «creare corridoi sicuri» per il trasporto di prodotti agricoli via mare e di «avere un’opinione positiva» sulla partecipazione della Turchia nelle mediazioni per la pace.

La Turchia so propone come sminatrice del Mar Nero e Putin sarebbe disposto a sbloccare il grano ma a patto che l’Europa smetta di infliggere sanzioni alla Russia e revochi quelle in atto. Condizione che aveva già preannunciato nella sua telefonata con Draghi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Guerra in Ucraina

ultimo aggiornamento: 31-05-2022


Embargo petrolio: trovato l’accordo Ue

Mascherine: ecco cosa cambia a giugno