Ecco cosa cambierà a giungo per quanto riguarda l’uso delle mascherine, obbligo vaccinale e green pass.

A partire da giugno decadranno le restrizioni riguardanti le misure di sicurezza adottate per far fronte all’emergenza coronavirus. Queste novità riguarderanno l’uso delle mascherine, il green pass e anche i vaccini. Secondo quanto stabilito, dal primo giugno non sarà più necessario avere il green pass per entrare nello stato italiano. Lo ha deciso il ministero della Salute, dopo aver prolungato, il 28 aprile scorso, l’obbligo del green pass fino al 31 maggio.

Mascherine in tessuto

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Green pass per entrare in Italia

Secondo quanto dichiarato dal ministero della Salute, l’obbligo di mostrare il green pass in aeroporto decadrà a partire da mercoledì primo giugno. Eliminata anche la compilazione del “passenger locator form”, ossia il modulo utilizzato dalle autorità sanitarie per i viaggi. Nonostante la maggior parte dei paesi abbia abolito il documento, sarà comunque obbligatorio presentarlo per entrare in Germania, Francia, Spagna e Portogallo.

Gli ambiti in cui il green pass rimarrà ancora obbligatorio

Per quanto riguarda il green pass in Italia, invece, rimarrà obbligatorio per il personale medico sanitario. In tutte le professioni sanitarie si applica l’obbligo di vaccinazione, se non si vuole incorrere nella sospensione dal lavoro e dello stipendio.

Mascherine sui mezzi e luoghi pubblici

Sempre in Italia, dal 15 giugno, si potrà abbandonare definitivamente la mascherina anche suoi mezzi pubblici come treni e autobus, ed anche all’interno dei pochi luoghi pubblici al chiuso in cui sono ancora oggi obbligatorie. Resteranno obbligatorie fino a settembre all’interno degli edifici scolastici.

Dal 15 giugno termina anche l’obbligo vaccinale per gli individui over 50, per le forze dell’ordine e per coloro che lavorano nelle scuole. Dal 31 agosto avrà termine anche il provvedimento sullo smart working per i dipendenti del settore privato. Per ultimo, il 31 dicembre 2022, scadrà l’obbligo vaccinale anche per tutti gli operatori sanitari.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 31-05-2022


Erdogan organizza vertice Kiev-Onu-Mosca a Istanbul

I Kalush Orchestra vendono il trofeo Eurovision: ecco perchè