Il vulcano Fuego si è risvegliato in Guatemala. Le autorità hanno preferito evacuare otto villaggi nelle vicinanze. A giugno l’eruzione ha provocato oltre 200 morti.

CITTÀ DEL GUATEMALA (GUATEMALA) – Il Guatemala ritorna nella paura. Il vulcano Fuego – si legge sui media locali – si è risvegliato. Le autorità hanno preferito evacuare gli otto villaggi (circa duemila persone) che sono nella zona per l’incolumità degli individui.

L’attività eruttiva è costante e quindi – fa sapere la Protezione Civile locale – c’è un serio rischio per tutti i cittadini che devono obbligatoriamente abbandonare le proprie abitazioni. Si tratta di uno dei vulcani più attivi dell’America Centrale e a giugno si è rivelato molto pericoloso per la salute degli abitanti.

Guatemala, il vulcano Fuego ritorna a fare paura

Il vulcano Fuego ritorna a fare paura a tutti i cittadini del Guatemala. L’ultimo risveglio nel giugno 2018 ha provocato almeno 200 morti e migliaia di dispersi, dei quali non si hanno avuto più notizie. Per evitare una tragedia molto simile, le autorità locali hanno preferito evacuare otto villaggi nelle vicinanze visto che l’attività sembra essere costante senza segnali di cedimento.

La Protezione Civile continua a seguire la situazione da vicino e solamente al termine dell’eruzione gli abitanti potrebbero tornare nelle proprie case. La situazione resta comunque sempre molto critica visto che stiamo parlando uno dei vulcani più attivi dell’America Centrale. Il risveglio ha messo molta paura ai cittadini che hanno la casa nelle vicinanze, con le autorità che in poche ore hanno completato le operazioni di evacuazioni per isolare la zona.

fonte foto copeertina https://twitter.com/RaiNews

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
esteri fuego guatemala vulcano fuego

ultimo aggiornamento: 19-11-2018


Usa, giovane coppia muore in incidente stradale. I due stavano andando a sposarsi

Vietnam, una frana travolge la città di Nha Trang