Powerpoint possiede delle funzioni di esportazione per trasformare le presentazioni PowerPoint in PDF. Scopriamole insieme.

Se vogliamo condividere la nostra presentazione con qualcuno sprovvisto di suite Office e di Microsoft PowerPoint, la cosa più intelligente che possiamo fare è salvare e condividere la presentazione in PDF.

Quando esportiamo una presentazione PowerPoint come file PDF a rimanere identici saranno il layout, il formato, i caratteri e le immagini. Il risultato finale è quello di una presentazione senza animazioni e contenuti multimediali, fruibile da chiunque abbia un computer. (ricordiamo infatti che molti browser sono in grado di leggere i PDF senza problemi)

PowerPoint permette all’utente di esportare i file in formato PDF in maniera rapida e indolore, andando poi a regolare anche alcune impostazioni in modo da personalizzare il file che ne risulterà. Possiamo scegliere quali diapositive inserire, modificarne l’aspetto includendo commenti, cornici e così via.

Vediamo insieme come fare per salvare una presentazione di PowerPoint in formato .DF.

Come esportare una presentazione PowerPoint in PDF

Per prima cosa apriamo la presentazione PowerPoint che vogliamo esportare in formato pdf. 

Dal menu degli strumenti in alto facciamo clic su file e poi facciamo clic su esporta nella colonna di sinistra

A questo punto di ritroveremo davanti una finestra tutta nuova, con dei grandi pulsanti cliccabili. Facciamo clic su Crea PDF/XPS.

A questo punto vedremo comparire a schermo l’esplora risorse di Windows; il suo compito qui sarà quello di farci scegliere la posizione dove vogliamo salvare il nostro nuovo file. 

Assicuriamoci che la voce salva come sia impostata su .PDF, scegliamo se ottimizzarlo per la stampa (ottenendo un file più grande come dimensioni) o per la pubblicazione sul web (sacrificando la qualità dell’immagine per risparmiare spazio). 

Fatto ciò facciamo clic su opzioni

A questo punto apparirà una nuova finestra con un sacco di diverse opzioni tra cui potremo scegliere.

La voce intervallo ci permette di scegliere se e quali diapositive esportare, se esportare soltanto la diapositiva corrente o se esportare tutta la presentazione senza alcuni contenuti.

Le opzioni avanzate per la pubblicazione

La voce opzioni di pubblicazione ci permette di scegliere se vogliamo esportare anche degli elementi extra oltre alla presentazione.
Questi elementi non sono altro che i commenti, gli input penna, le diapositive nascoste, la cornice delle diapositive.
Attraverso il campo compilabile possiamo scegliere anche se esportare elementi più tecnici come pagine note o la visualizzazione struttura.

Alla voce includi informazioni non stampabili possiamo scegliere se esportare anche dei metadati insieme al pdf. In questo caso parliamo dei dati di proprietà del documento o dei tag per la struttura utilizzati per le funzioni di accessibilità legate alla fruizione dei documenti in formato .PDF.

Infine troviamo la voce opzioni PDF: qui potremo scegliere se esportare un file in PDF conforme allo standard PDF/A e se convertire il testo in immagini bitmap se il carattere con cui abbiamo scritto i testi risulta non incorporabile.

Una volta scelte tutte le opzioni del caso facciamo clic su ok e poi facciamo clic su pubblica per generare un file PDF.

Fonte foto copertina: pexels.com/photo/notebook-beside-the-iphone-on-table-196644/


Audible, le alternative migliori per ascoltare gli audiolibri

Come creare un biglietto da visita in Word