Vercelli, Imam radicalizzato criticava i musulmani che frequentavano i cristiani. Espulso.

L’ex Imam di Vercelli espulso dal Viminale. L’uomo si era radicalizzato ed era stato allontanato dalla sua comunità per sermoni troppo aggressivi e critiche ai musulmani troppo ‘amici’ dei cristiani.

Il Viminale ha firmato il provvedimento per l’estradizione dell’Imam di Vercelli,autore di sermoni contro i musulmani che frequentavano cristiani. Secondo le autorità italiane si sarebbe radicalizzato diventando una minaccia per la sicurezza. L’uomo era già stato allontanato dalla sua comunità per il suo atteggiamento anche aggressivo che avrebbe messo in difficoltà i fedeli moderati.

L’ex Imam di Vercelli attenzionato dal 2012, quando si sarebbe radicalizzato

L’Imam di Vercelli, marocchino con regolare permesso di soggiorno, era stato attenzionato già dal 2012, quando avrebbe cambiato radicalmente il suo stile di vita adeguandosi ai precetti del Corano e assumendo comportamenti aggressivi nei confronti dei fedeli musulmani che avevano rapporti con i cristiani.

Polizia
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/poliziadistato.it

Viminale, espulso l’ex Imam di Vercelli

Il periodo di sorveglianza sull’uomo ha portato alla luce i suoi sermoni aggressivi, troppo radicali e potenzialmente minacciosi per la sicurezza nazionale. L’uomo era stato allontanato dalla sua stessa comunità, in difficoltà di fronte al comportamento estremamente rigido da parte del trentaseienne.

Il Viminale ha deciso di procedere con l’estradizione dell’ex imam, tornato a Casablanca con un volo partito dall’aeroporto di Malpensa di Milano. La notizia è stata accolta con favore da parte della comunità locale, preoccupata dal comportamento dell’uomo, considerato come un pericolo sia per le sue idee che per la sua influenza, che avrebbe potuto condizionare parte della sua comunità creando pericoli per l’ordine pubblico.

ultimo aggiornamento: 19-03-2019

X