Europee 2019, Di Maio richiama Salvini: Troppa tensione

Luigi Di Maio richiama all’ordine Matteo Salvini in vista delle prossime Europee: “Vedo e sento molto nervosismo in Italia”.

ROMA – Alla vigilia del prossimo Consiglio dei ministri, l’ultimo prima delle Europee, Luigi Di Maio ha lanciato un nuovo appello al collega Matteo Salvini: “Vedo e sento molto nervosismo in Italia – scrive su Facebook alla Sapienza oggi sono tornate le camionette delle Forze dell’Ordine come non succedeva da tempo. C’è una tensione sociale palpabile che non si avvertiva da anni. Telefonini sequestrati, striscioni ritirati. Nelle piazze è ritornata una divisione tra estremisti che non fa bene nessuno. Basta slogan e polemiche, continuiamo a lavorare“.

Luigi Di Maio su Facebook: “Siamo stati eletti per fare le cose”

Luigi Di Maio richiama all’ordine un po’ tutti gli esponenti della maggioranza: “Noi siamo stati eletti per fare le cose e dobbiamo continuare sulla strada intrapresa. Domani parleremo di sanità, dicendo una cosa chiara. Le nomine devono basarsi sul merito e su nient’altro. Per troppo tempi sono state decise da politici che pensavano a tutto, tranne alla nostra salute“.

E annunceremo – conclude – una cosa importante. Il 15 maggio ci sarà il primo tavolo per stanziare un miliardo in favore delle famiglie italiane. C’è il salario minimo pronto, che fissa a 9 euro lordi la paga minima oraria per ogni lavoratore. Aspettiamo su tutto questo l’ok della Lega“.

Luigi Di Maio
Fonte foto: https://www.facebook.com/LuigiDiMaio

Di Maio richiama Salvini che rilancia: “Fondo ad hoc per i Paesi che si dimostrano collaborativi nel settore del rimpatrio”

Nel prossimo Consiglio dei ministri verrà discussa anche una proposta da parte del ministro Salvini. Un fondo ad hoc presso la Farnesina per “dare incentivi ai Paesi che si dimostrano particolarmente collaborativi nel settore del rimpatrio dei clandestini, nell’auspicio che dopo il voto del 26 maggio sarà finalmente l’UE a farsi carico di questi interventi“.

Una provvedimento che dovrebbe essere integrato al testo del Decreto Sicurezza bis.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/LuigiDiMaio

ultimo aggiornamento: 14-05-2019

X