Europee, Silvio Berlusconi ritorna in Parlamento

Silvio Berlusconi a distanza di sei anni ritorna in Parlamento. Il partito del Cavaliere alle Europee ottiene l’8% delle preferenze.

ROMA – A distanza di sei anni Silvio Berlusconi ritorna in Parlamento. Le Europee 2019 hanno decretato l’elezione del leader di Forza Italia a Bruxelles con il suo partito che ha ottenuto poco più dell’8% e quindi sei seggi in Europa.

Per il Cavaliere si tratta di un grande ritorno dopo l’estromissione nel novembre 2013 quando la Giunta per le immunità Senato aveva proposto a Palazzo Madama la decadenza da senatore per effetto della legge Severino. Sei anni in secondo piano prima di rientrare all’età di 82 anni in Parlamento.

Berlusconi sin dall’inizio aveva sottolineato la sua intenzione di ritornare come protagonista principale del mondo politico e in queste elezioni era capolista in tutte le circoscrizioni, tranne quella del Centro dove lo spazio era stato dato ad Antonio Tajani. Gli italiani hanno comunque dato fiducia al Cavaliere che ritorna ad attivamente in politica.

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

Europee, Silvio Berlusconi: “Non c’è alternativa a un centrodestra unito”

I risultati vengono commentati da Silvio Berlusconi in una nota: “Non c’è alternativa a un centrodestra unito – precisa il Cavaliere riportato da Sky TG24siamo ancora indispensabili, senza Forza Italia la coalizione perde. Più di questo non si poteva fare, io ho dato il massimo. L’oggettiva sconfitta del M5s e il risultato della Lega confermano la possibilità e la necessità di costruire un’alternativa del Centrodestra“.

Parole che confermano da parte di Silvio Berlusconi l’intenzione di fare cadere il Governo nel giro di poche settimane. Ma tutto dipenderà da Matteo Salvini. E’ proprio la Lega l’ago della bilancia per poter formare una maggioranza di Centrodestra. Al momento il Carroccio ha confermato la sua intenzione di rimanere con il M5s ma non sono escluse possibili sorprese nel giro di qualche giorno. C’è grande attesa per conoscere il futuro dell’Italia.

ultimo aggiornamento: 27-05-2019

X