Europei Lotta, doppio argento per l'Italia nelle prime finali

Europei lotta, doppio argento per l’Italia

I risultati di giovedì 13 febbraio 2020 degli Europei di lotta: doppio argento per l’Italia: Kakhlashvili e Caneva sul secondo gradino del podio.

ROMA – I risultati di giovedì 13 febbraio 2020 degli Europei di lotta in corso a Roma. Italia subito protagonista nelle prime finali con il doppio argento conquistato dall’italo-georgiano Kakhlashvili e da Caneva. Due prestazioni di alto livello per i nostri atleti che stanno riportando la bandiera italiana ad alti livelli anche in una specialità dove si fatica (e non poco).

Apre l’argento di Kakhelashvili

Il primo a salire sul secondo gradino del podio è stato Nikoloz Kakhlenashvili. L’italo-georgiano nella categoria -97 kg è stato uno dei protagonisti assoluto arrendendosi solo al campione olimpico in carica Aleksayan che ha vinto con il punteggio di 7-1.

Una prestazione importante per il nostro azzurro che ora spera di poter prendere parte ai giochi olimpici di Tokyo. Sono in corso ancora le pratiche naturalizzazione con il passaporto che non è ancora arrivato. La Federazione sta cercando di accelerare i tempi per provare a completare le operazioni in pochi mesi ma non sarà semplice. L’Italia, comunque, ha nel roster una delle grandi sorprese future e per questo proverà fra quattro anni a salire sul gradino più alto del podio.

Nikoloz Kakhlenashvili
fonte foto https://twitter.com/ItaliaTeam_it

La grande impresa di Dalma Caneva

Ma le soddisfazioni per i colori azzurri non sono finite qui. La grande sorpresa è stata sicuramente Dalma Caneva che ha ribaltato tutti i pronostici nella categoria -68 kg fermandosi solo in finale contro la russa Khanum Veliva.

Poco prima di scendere in pedana la nostra atleta aveva commentato con soddisfazione il risultato ottenuto: “Sono molto contenta di questa finale. Prima di tutto perché i sacrifici vengono sempre ripagati e sono riuscita a dimostrare che in questi anni ho lavorato bene e con impegno. E poi perché l’ho ottenuta in casa, davanti al mio pubblico e la mia squadra. E’ stato indescrivibile“.

fonte foto copertina https://twitter.com/Coninews

ultimo aggiornamento: 14-02-2020

X