F1, in Australia si corre nonostante l'emergenza coronavirus

F1, in Australia si corre (nonostante il coronavirus): il punto sul calendario

F1, in Australia si corre nonostante l’emergenza coronavirus. In dubbio il GP del Vietnam, l’unico rinvio (al momento) riguarda la Cina.

Formula 1, in Australia si corre nonostante il coronavirus. Non subirà variazioni quindi il calendario, o meglio non subirà variazioni per quanto riguarda la gara d’esordio.

Il coronavirus non ferma la Formula 1: in Australia si corre

Si corre quindi in Australia e si corre senza rinvii. Le autorità locali stanno già adottando misure precauzionali per evitare una vera e propria epidemia nel paese, che a quel punto potrebbe andare a mettere in dubbio il regolare svolgimento del primo GP della nuova stagione. Non si escludono problemi per le Scuderie italiane e per gli addetti ai lavori che provengono da zone o paesi considerati pericolosi.

Lewis Hamilton Sochi
fonte foto https://twitter.com/MercedesAMGF1

Semaforo verde in Bahrein

Il 22 marzo si corre in Bahrein. Anche qui sono stati certificati i primi casi positivi ma si tratta di persone di rientro dall’Iran. I soggetti sono stati isolati nel tentativo di evitare un contagio capillare.

Formula 1, dubbi sul GP del Vietnam

Confermato con riserva il GP del Vietnam. Al momento non si registrano variazioni al programma ma non si escludono colpi di scena nei prossimi giorni, quando saranno chiare le dimensioni del contagio nel paese.

Rinviato il GP della Cina

Il GP della Cina, in programma per il prossimo 19 aprile, è stato rinviato a data da destinarsi. E il recupero è meno semplice del previsto. Di fatto al momento non si ha idea di come e quando recuperare la gara.

ultimo aggiornamento: 02-03-2020

X