Formula 1, il GP di Silverstone a rischio in caso di quarantena obbligatoria

Formula 1, il GP di Silverstone a rischio

F1, il GP di Silverstone a rischio nel caso in cui Londra dovesse disporre la quarantena obbligatoria

F1, a rischio il GP di Silverstone. Lo svolgimento della gara passa per la quarantena di 14 giorni per chi arriva nel Paese. Se il governo britannico dovesse imporre la misura, il Gran Premio potrebbe uscire dal calendario.

Gp di Silverstone a rischio in caso di quarantena

Il governo britannico sta valutando l’ipotesi di imporre un periodo di quarantena di quattordici giorni per le persone che arrivano nel Paese. Se fosse confermata la misura e se fosse imposta a tutti, lo svolgimento della gara di Silverstone sarebbe di fatto impossibile.

Non è da escludere che i responsabili del GP di Silverstone possano chiedere al governo un’esenzione per i membri dei team di Formula 1. In questo modo si potrebbe svolgere la gara nonostante l’obbligo di quarantena.

Silverstone
fonte foto https://www.facebook.com/SilverstoneCircuits/

Il contraccolpo economico

E il tema diventa anche economico. Anche in Gran Bretagna l’emergenza cornavirus ha aperto una crisi economica. Se non dovesse corrersi il GP, evidenziano i responsabili, si dovrebbe fare i conti con un impatto notevole su migliaia di lavoratori e sul settore delle forniture.

F1, le riflessioni sul calendario

Al momento la speranza è quella di far partire la stagione ad inizio luglio in Austria, ma come ripetuto in diverse occasioni la situazione è fluida e potrebbe cambiare nel corso dei giorni.

Nel caso in cui dovesse saltare il Gp di Silverstone si potrebbe correre quattro gare nel mese di luglio, due gare in Austria e due sul tracciato Hockenheim. Senza la settimana di sosta che invece sarebbe prevista nel caso in cui si dovesse correre a Silvertsone.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 21-05-2020

X