Vince il messicano Perez il Gran Premio di Singapore di F1 nonostante la penalità post gara, ecco le parole del pilota.

Sergio Perez con la sua Red Bull vince il Gran Premio di F1 nel circuito di Singapore. Gara eccezionale per il pilota Red Bull che ritorna in vetta al podio per la seconda volta in questo anno dopo il GP di Montecarlo vinto precedentemente. Ottima spunto in partenza per Perez che riesce già dopo la prima staccata ad essere primo scalzando il rivale della Ferrari, Charles Leclerc, che partiva in pole position conquistata sabato.

Grandissima soddisfazione per il pilota di origine messicana che nelle ultime gare ha fortemente patito il confronto con il compagno di squadra e attuale campione del mondo Max Verstappen.

Max Verstappen Red Bull
Red Bull

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le dichiarazioni

Sono queste le parole a SKY del vincitore quindi del Gran Premio del Singapore di F1, Sergio Perez: “Senza dubbio è stata la mia prestazione migliore. Ho controllato la gara anche se il riscaldamento delle gomme era difficile da gestire. Gli ultimi giri sono stati molto intensi. Non sentivo tanto la fatica in macchina, appena sceso l’ho sentita tutta.”

Conclude così il pilota messicano: “Ho dato il massimo per vincere oggi. Investigazione? Non ho idea di cosa sia successo. Ho provato ad aumentare il vantaggio. Sperone basti. Titolo? Penso che Max potrà vincere in Giappone. Per me è stata una giornata fantastica oggi”.

A seguito è stata assegnata una penalità di cinque secondi e una reprimenda, ma visto i 7 secondi di vantaggio su Leclerc, ne confermano comunque la vittoria. La Ferrari sperava in dieci secondi di penalità che non sono quindi arrivati confermando la vittoria al pilota della Red Bull.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Formula 1

ultimo aggiornamento: 02-10-2022


F1, Verstappen: “Avevamo finito la benzina”

Auto italiani: oltre 600 veicoli ogni mille abitanti