F1, respinti i ricorsi della Mercedes contro la vittoria di Verstappen
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

F1, respinti i ricorsi della Mercedes. Ma il Mondiale potrebbe clamorosamente riaprirsi…

Lewis Hamilton Mercedes

Respinti i ricorsi presentati dalla Mercedes contro la vittoria di Max Verstappen. Ma si potrebbe arrivare al Consiglio Mondiale di Parigi.

Sono stati respinti i due ricorsi presentati dalla Mercedes contro la vittoria di Max Verstappen ad Abu Dhabi che vale al pilota olandese la vittoria Mondiale e il titolo piloti, strappato a Hamilton alla curva numero cinque dell’ultimo giro della gara.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

F1, un finale di stagione ricco di colpi di scena si chiude tra le polemiche

Un fantastico mondiale si è concluso con un clamoroso colpo di scena. Verstappen parte male, Hamilton lo brucia in partenza, si prende di forza la prima posizione e poi domina. La Red Bull prova a cambiare le carte in tavola ma la Mercedes vola nonostante gli sforzi di Perez che riesce in qualche modo a contenere il britannico consentendo a Hamilton di recuperare il distacco. Hamilton tiene saldamente la testa della curva e giro dopo giro costruisce la sua vittoria. Poi il clamoroso colpo di scena. A pochi giri dalla fine del Gran Premio entra la Safety Car che guida la colonna di macchine. La gara sembra destinata a finire in regime di Safety Car. Invece il colpo di scena. Si corre un giro. Un solo giro per decidere il Mondiale. Approfittando della safety car Verstappen, al secondo posto, rientra e cambia le gomme. Hamilton scatta, il pilota olandese si inventa un sorpasso da cineteca e vola fino alla bandiera a scacchi.

Max Verstappen Red Bull
Max Verstappen Red Bull

Respinti i ricorsi della Mercedes contro la vittoria di Verstappen

La Mercedes non ha apprezzato il finale della gara e il finale di stagione e ha presentato due ricorsi contro la vittoria di Verstappen. Nel primo si contesta che il pilota olandese abbia superato Hamilton in regime di Safety Car. Il pilota della Mercedes rallenta improvvisamente, Verstappen lo supera con l’ala anteriore. Un ricorso debole che viene respinto senza troppe perplessità.

Il secondo ricorso riguarda i piloti doppiati. Con la Safety Car in pista, arriva il via libera ai piloti doppiati che si trovano tra Hamilton e Verstappen di sdoppiarsi. Senza il via libera, alla ripartenza sarebbero rimasti tra il pilota della Mercedes e quello della Red Bull rendendo di fatto impossibile la rimonta di Verstappen. Non solo. I piloti alle spalle di Verstappen non vengono autorizzati a sdoppiarsi. Regolamento alla mano, chi si sdoppia deve farlo in sicurezza. Per la precisione il regolamento specifica che “una volta che l’ultima vettura doppiata avrà superato il leader, la safety car tornerà ai box alla fine del giro successivo“. Da regolamento, quindi, anche l’ultimo giro della gara doveva svolgersi con la Safety Car in pista, quindi Verstappen non avrebbe potuto superare Hamilton.

Il ricorso della Mercedes

Dopo essersi vista respingere i due ricorsi, la Mercedes potrebbe fare appello e rivolgersi al Consiglio Mondiale di Parigi. Insomma, il Mondiale potrebbe clamorosamente riaprirsi.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2021 23:32

Solo auto elettriche dal 2035, Anfia: “Serve un ripensamento”

nl pixel