Parla Carlos Sainz nel Gran Premio Canada F1 con il suo secondo posto con la Ferrari. Ecco le parole dello spagnolo.

Carlos Sainz parla dopo il secondo posto nel Gran Premio Canada F1, ecco le parole dello spagnolo: “Non c’è che dire, ho spinto a tutta e non ho lasciato nemmeno un centimetro in frenata o vicino ai muretti. Le ho provate tutte per provare ad attaccare Max Verstappen ma non c’è stato verso, non avevo abbastanza velocità per avvicinarmi del tutto al tornantino e sfruttare al massimo il DRS”.

Aggiunge il pilota madrileno: “Siamo molto contenti del passo gara che avevamo a disposizione, siamo stati in grado di mettere pressione a Max fino alla fine e penso che le tempistiche del pit-stop siano state giuste. Ci siamo arrivati vicini oggi, ma ci è mancato qualcosa. Mi prendo gli aspetti positivi di questo weekend e ci riproveremo sin dal prossimo appuntamento“.

Max Verstappen
Max Verstappen

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le parole del vincitore

Dopo Carlos Sainz, ecco le parole del vincitore del Gran Premio del Canada F1, Max Verstappen: “La Safety Car alla fine non ha aiutato. Nel complesso loro erano molto veloci in gara ed è stato molto difficile per me, anche perché Carlos aveva gomme più fresche nel finale. Comunque è stato davvero entusiasmante, ho dato davvero tutto“.

Conclude così l’attuale campione del mondo olandese “Col DRS è più facile attaccare e vedevo che Carlos spingeva forte. È stato molto divertente. Per fortuna quest’anno siamo molto veloci in rettilineo e questo ci aiuta. La strategia? Avrei voluto attaccare più che difendere, ma alla fine ha funzionato lo stesso“. Prossimo appuntamento in Inghilterra.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Formula 1

ultimo aggiornamento: 19-06-2022


Nuovo codice della strada: anche con l’aria condizionata in auto si rischia la multa

Vespa 50 Special: arriva la versione elettrica Special-e