Federica Brignone ha vinto la Coppa del Mondo di sci alpino. L’ufficialità del trionfo è arrivata dopo la decisione di annullare le gare di Are per coronavirus.

ARE (SVEZIA) – Federica Brignone è la prima italiana a vincere la Coppa del Mondo di sci alpino. Un successo agrodolce per la valdostana che ha avuto l’ufficialità di questo trionfo dopo la decisione di annullare la tre giorni di gare ad Are per un primo caso di coronavirus nella città svedese.

Federica Brignone vince la Coppa del Mondo

L’annullamento della tappa di Are ha permesso a Federica Brignone di conquistare per la prima volta in carriera la Coppa del Mondo di sci alpino. Fino ad ora mai nessuna donna era riuscita a vincere la classifica generale e si va ad aggiungere a Thoeni, Gros e Tomba che negli anni precedenti erano riusciti a chiudere davanti a tutti la stagione.

Per la valdostana c’è anche la soddisfazione di aver vinto la coppa di specialità di combinata e quella di gigante. Poteva anche il poker con quella di parallelo ma purtroppo l’annullamento della gara di Are non le ha permesso di vincere quella di parallelo che va a Petra Vlhova come la coppa di slalom. A mani vuote, invece, Mikaela Shiffrin che le ultime gare non le ha gareggiate per la morte del padre.

Fisi
fonte foto https://www.facebook.com/FISIFederazioneItalianaSportInvernali

Una stagione da incorniciare per Federica Brignone

E’ stata sicuramente una stagione da incorniciare per Federica Brignone che è sempre rimasta agganciata a Mikaela Shiffrin. Il lutto dell’americana ha permesso alla valdostana di andare in testa e quindi conquistare la Coppa del Mondo generale.

L’azzurra voleva festeggiare davanti al proprio pubblico a Cortina ma il coronavirus ha costretto la Federazione ad accorciare la stagione. Federica alza la coppa ed ora sogna in grande per il prossimo anno quando sono in programma i Mondiali proprio in Italia.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina https://www.facebook.com/FISIFederazioneItalianaSportInvernali


Lo sport si ferma fino al 3 aprile

Coronavirus, si ferma anche l’NBA