Femminicidio in provincia di Taranto. Un uomo ha ucciso con un taglierino la compagna e poi tentato il suicidio.

MANDURIA (TARANTO) – Femminicidio in provincia di Taranto. Un uomo di 75 anni ha ucciso la compagna con un taglierino e poi con la stessa arma ha provato a togliersi la vita senza particolare successo. Attualmente l’uomo è ricoverato in ospedale dove è piantonato dagli inquirenti vista l’accusa di omicidio volontario.

L’arma è stata sequestrata dai carabinieri e sono in corso tutti gli approfondimenti del caso per accertare meglio quanto successo.

Donna uccisa nel Tarantino, la ricostruzione

La ricostruzione di quanto successo è ancora al vaglio degli inquirenti. Dalle prime informazioni, riportate da La Repubblica, l’uomo al culmine di un litigio ha estratto il taglierino e colpita la donna al volto, al collo, al torace e agli arti superiori e inferiori.

E’ stato proprio il 75enne ad avvertire i carabinieri per confessare l’omicidio e soprattutto manifestare la propria intenzione di togliersi la vita. All’arrivo i militari, che erano già stati allertati dai vicini di casa, non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. L’uomo, invece, era ferito e così si è deciso il trasferimento in ospedale dove è piantonato dalle forze dell’ordine visto il stato di fermo nei suoi confronti con l’accusa di omicidio volontario.

Carabinieri
Carabinieri

Le indagini

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio quanto successo. Le prime informazioni confermano un rapporto discontinuo tra i due, ma i primi testimoni ascoltati dagli inquirenti non hanno parlato di litigi o discussioni prima di questa tragedia.

I punti da chiarire sono ancora diversi e per questo motivo si preferisce mantenere il massimo riserbo almeno fino a quando non si hanno delle prove certe. Gli investigatori sperano di poter accertare meglio la vicenda dopo aver ascoltato l’uomo, attualmente in ospedale dopo il tentativo di suicidio.

ultimo aggiornamento: 12-10-2021


20enne ucciso a coltellate a Mantova, rissa nata dal furto di uno smartphone

Scuola, le linee guida: niente quarantena per i vaccinati e test frequenti