Fiat Linea: scheda tecnica, motorizzazioni e prezzi

Fiat Linea: scheda tecnica, allestimenti e prezzi

Erede della Marea, la Fiat Linea è stata prodotta all’estero e pensata come ‘world car’ da commercializzare in ambito internazionale.

La Linea è un modello di auto prodotto dalla Fiat tra il 2006 ed il 2018. All’interno della gamma della Casa del Lingotto, il modello prese il posto della Marea (prodotta tra il 1996 ed il 2003) per poi essere a sua volta sostituita dalla nuova generazione della Tipo, commercializzata a partire dal 2015.

Prodotta negli impianti di Bursa (Turchia), Pune (India), Naberezhnye Chelny (Russia) e Betim (Brasile), la Fiat Linea viene concepita come ‘auto globale‘, da commercializzare nei paesi di produzione e, più in generale, sul mercato estero. L’auto venne presentata ufficialmente al Salone dell’Auto di Istanbul nel novembre del 2006. La location per il debutto ufficiale del nuovo modello non venne scelta a caso, in quanto la Linea – pur essendo stata ideata dal Centro Stile Fiat – nacque in seno alla Tofas A.S., la joint venture italo-turca nella quale partecipano, in maniera paritetica, la Fiat e la turca Koç Holding (il più conglomerato industriale turco, quotato in Borsa ed attivo anche in settori quali elettrodomestici ed elettronica di consumo).

Scheda tecnica Fiat Linea: carrozzeria, dimensioni e allestimenti

La Fiat Linea è una berlina di segmento C, prodotta solo in versione tre volumi (quattro porte); lunga 4.56 metri, larga 1.73 metri e alta 1.5 metri, presenta un passo che misura 2.6 metri e un bagagliaio piuttosto capiente (500 litri).

Dal punto di vista tecnico, il modello viene realizzato a partire dalla piattaforma modulare ‘Small‘ sviluppata dalla Fiat assieme alla General Motors; il pianale, che aveva debuttato sulla Grande Punto, viene modificato (per la prima volta) sulla Linea, per meglio adattarsi ad una carrozzeria a tre volumi, dal momento che l’architettura era stata concepita per le utilitarie e le berline di medie dimensioni, come ad esempio l’Opel Corsa e l’Alfa Romeo MiTo.

Da molti punti di vista, la Linea si può considerare come un modello strettamente derivato dalla Fiat Grande Punto: fatta eccezione per le dimensioni (la Linea è lunga 53 cm in più), le due vetture condividono buona parte della meccanica e dell’equipaggiamento tecnologico, oltre a diversi elementi stilistici.

Per ciò che concerne l’impostazione stilistica, la prima generazione della Linea si caratterizza per un frontale molto simile a quello della Punto, con una doppia griglia cromata e gli ampi gruppi ottici a forma di goccia. Il posteriore presenta uno sviluppo molto sobrio ed estremamente lineare, con una fascia inferiore piuttosto muscolare che sporge leggermente rispetto al portellone del bagagliaio.

Nel 2012 la Linea ha subito il classico restyling di metà carriera. L’anteriore è stato ridisegnato, adottando le stesse soluzioni proposte anche sulla Grande Punto e la Punto dello stesso anno. L’aggiornamento stilistico ha riguardato anche il prospetto posteriore, dove è stato aggiunto un inserto cromato (con sopra la scritta ‘Linea’) posto al di sopra dell’alloggiamento della targa. Gli interventi hanno riguardato anche gli interni, tramite l’utilizzo di materiali di migliore qualità. La gamma della linea si articola in quattro allestimenti (Active, Dynamic, Emotion ed Emotion Pack).

Fiat Linea
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_Linea

Le motorizzazioni della Fiat Linea: FIRE, Multijet e bifuel

Il modello è stato commercializzato con tre diversi tipi di motorizzazione: benzina, gasolio e bifuel.

La Fiat Linea benzina viene sospinta da un propulsore 1.4 FIRE da 1.368 cc di cilindrata, offerto in due varianti: 8 valvole e 16 valvole (quest’ultimo anche in versione T-Jet). Questo 4 cilindri in linea a trazione anteriore è stato declinato in diversi tagli di potenza:

  • il 1.4 FIRE 8v sviluppa 78 CV (57 kW) a 6000 giri e 115 Nm di coppia; è in grado di sospingere la vettura fino a 165 km/h e di scattare da 0 a 100 km/h in 14.6 secondi; produce emissioni pari a 132 g per km (omologazione Euro 5) e consuma circa 6.3 litri ogni 100 km percorsi;
  • il 1.4 FIRE 16v eroga una potenza massima di 90 CV (66 kW) e la stessa coppia motrice della versione a 8 valvole; per quanto concerne i riscontri prestazionali, la velocità di punta raggiunge i 182 km/h mentre il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h è di 13.6 secondi;
  • il 1.4 FIRE 16v T-Jet, pur mantenendo le stesse architettura e cilindrata, offre prestazioni decisamente superiori. La versione da 120 CV e 206 Nm raggiunge una velocità limite di 195 km/h ed è in grado di raggiungere i 100 km/h da fermo in 9.2 secondi; i consumi, di contro, sono più elevati (9.2 l/100 km). Ne esiste anche una variante più potente (152 CV e 207 Nm di coppia) che supera i 200 km/h di velocità massima e migliora di oltre mezzo secondo il tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h.

Le power unit della Fiat Linea diesel, invece, sono due Multijet, diversi per cilindrata e cavalleria:

  • il 1.3 Multijet da 1248 cc di cilindrata eroga una potenza massima di 90 CV (66kW) ad un regime di 4.000 giri e 200 Nm di coppia a 1.750 giri. La Fiat Linea 1.3 Multijet è in grado di toccare i 170 km/h di velocità massima e di raggiungere i 100 km/h partendo da fermo in poco meno di 14 secondi; questa motorizzazione è particolarmente parca nei consumi, con un dispendio di carburante pari a 4.9 litri ogni 100 km percorsi;
  • il 1.6 Multijet 16v (1.598 cc di cilindrata) da 120 CV (88kW) e 290 Nm di coppia permette alla Linea di scattare da 0 a 100 km/h in 11 secondi netti e di raggiungere una velocità di punta di 190 km/h.

Le versioni bifuel della Fiat Linea sono equipaggiate con un 1.9 Flexfuel (ormai fuori produzione) oppure con un 1.8 E-Torque Flexfuel; al netto della cilindrata leggermente diversa, entrambi sviluppano la stessa potenza (132 CV) e offrono riscontri prestazionali molto simili.

Per quanto concerne la trasmissione, la gamma Linea offre tre soluzioni: due cambi manuali, uno da 5 ed uno da 6 marce, ai quali si aggiunge un Dualogic semiautomatico a 5 rapporti.

I prezzi dei modelli in vendita

La Fiat Linea non è stata mai destinata alla commercializzazione in Italia; è stata venduta in Turchia (dove fa il suo debutto assoluto nel 2007), India e Sud America – oltre ai cosiddetti ‘mercati emergenti’ come quelli dell’Europa Orientale – fin quando è rimasta in produzione, per poi essere sostituita da nuovi modelli di gamma (ovvero versioni ‘locali’ della nuova Tipo venduta anche in Italia). Ciononostante, qualche esemplare è giunto anche nel nostro paese. Una Fiat Linea usata con meno di 100mila km all’attivo può costare tra i 4.500 ed i 5.500 euro.

Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/Fiat_Linea

ultimo aggiornamento: 19-05-2019

X