Filippo Mondelli è morto a soli 26 anni. L’ex campione del mondo di canottaggio si è spento dopo una lunga malattia.

ROMA – Lo sport e il canottaggio italiano piangono Filippo Mondelli, morto a soli 26 anni. Il campione del mondo 2018 del quattro di coppia si è spento nella giornata di giovedì 29 aprile dopo una lunga malattia. Nei mesi scorsi gli era stato diagnosticato un osteosarcoma alla gamba sinistra.

Una lunga battaglia che non è riuscito a vincere. E i suoi compagni sono pronti a scendere in acqua a Tokyo per dedicare a Filippo una medaglia.

Ciao Filippo!https://bit.ly/3gIWUj0

Posted by Federazione Italiana Canottaggio on Thursday, April 29, 2021

Il ricordo della Federazione

La notizia della scomparsa di Pippo Mondelli è stata confermata anche dalla Federazione di Canottaggio con una lunga nota riportata sul sito. “Nella sua vita – si legge – è sempre stato un guerriero […]. Il titolo mondiale sul quattro di coppia è stata la vittoria più bella […]. Un risultato che doveva essere il preludio di altri traguardi sportivi ancora più importante […]. Ma il 13 gennaio abbiamo dovuto dare la notizia doveva fermarsi per un problema che pareva si potesse risolvere e permettergli di tornare con i suoi compagni […]. Ma oggi, ad un anno, tre mesi e sedici giorni dalla scoperta della grave malattia, dobbiamo dare la notizia che mai nella vita avremmo voluto dare: Pippo non ce l’ha fatta […]“.

Federazione italiana canottaggio
fonte foto https://www.facebook.com/Canottaggio1888/

Chi era Filippo Mondelli

Nato a Como il 18 giugno 1994, Filippo Mondelli ha iniziato la sua carriera nel canottaggio a soli 13 anni. Dal 2012 al 2016 la sua esperienza con le nazionali juniores, prima di entrare a far parte della squadra maggiore. A soli un anno dal suo esordio la medaglia d’oro sia agli Europei che ai Mondiali con il quattro di coppia. In barca con lui anche Luca Rambaldi, Andrea Panizza e Giacomo Gentili.

Una carriera che si è interrotta ad inizio 2020 per il problema di salute e la sua scomparsa, avvenuta poco più di un anno dopo, ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo del canottaggio.


Andre Agassi, l’ex tennista statunitense che ha vinto tutti i tornei del Grande Slam

Rivoluzione All Blacks, il 12,5 per cento del marchio venduto ad un fondo Usa