Il caso legato ai fondi russi alla Lega potrebbe portare alle elezioni anticipate in Italia. In via Bellerio soffia aria di crisi di governo.

Il caso dei fondi russi alla Lega potrebbe portare a elezioni anticipate in Italia. Ossia a una definitiva rottura tra il Carroccio e gli alleati del MoVimento Cinque Stelle. Questa è almeno la suggestione che arriva da alcuni esponenti di via Bellerio intercettati dall’Agi.

Fondi russi alla Lega. si va alle elezioni anticipate?

Il timore in casa Lega è che il MoVimento possa provare a cavalcare l’onda moscovita per provare a mettere in cattiva luce Matteo Salvini e il suo partito per recuperare qualche punto percentuale nei sondaggi nel tentativo di ridisegnare nuovamente gli equilibri all’interno della maggioranza.

In effetti Di Maio ha schierato i suoi dalla parte del Pd. I dem hanno chiesto una commissione d’inchiesta per fare luce sulla questione. Secco il no di Matteo Salvini, convinto invece il sì arrivato dai Cinque Stelle che sono tornati a sventolare il vessillo della trasparenza.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

La strategia della Lega

Il pensiero in casa Lega è chiaro. Un’elezione oggi porterebbe quasi sicuramente il Carroccio alla vittoria, Netta. Andare avanti con il rischio di andare alle urne dopo la manovra potrebbe rilanciare altri partiti come il Pd e lo stesso Movimento Cinque Stelle.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

I timori del MoVimento Cinque Stelle

In casa Cinque Stelle il pensiero è diverso ma la preoccupazione è la stessa. Il sospetto ormai quasi perenne è che Salvini, per distogliere l’attenzione dal caso russo, possa alzare l’asticella della tensione rendendo la convivenza al governo quasi impossibile da sostenere.

Lauigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Crisi Autonomia

Il casus belli per mandare in crisi il governo c’è. Si tratta dell’Autonomia. Se Lega e Movimento Cinque Stelle hanno trovato un compromesso sul decreto Sicurezza, sulle autonomie regionali la strada è tutta in salita.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/salviniofficial

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 15-07-2019


Il nuovo affondo di Saviano: “Salvini ha svenduto il suo Paese”

La nuova Europa vuole ‘fare fuori’ la Lega