Ford B-Max: la monovolume compatta dell'Ovale Blu
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Ford B-Max: la monovolume compatta dell’Ovale Blu

Ford B-Max

La Ford B-Max, nata per il mercato europeo, ha avuto vita breve nonostante il connubio tra praticità e motorizzazioni parsimoniose.

La Ford B-Max è una monovolume compatta prodotta tra il 2012 ed il 2017. Progettato da Martin Smith ed assemblato presso lo stabilimento di Craiova, in Romania, il modello che sostituiva la Ford Fusion nacque sulla scorta del successo ottenuto da C-Max ed S-Max e venne concepito (quasi) esclusivamente per il mercato europeo. La breve carriera della B-Max (iniziata al Salone di Ginevra nel 2011 con la presentazione di un concept) è stata segnata anche da alcune interruzioni momentanee della produzione nel 2013, dovute alla crisi economica; a settembre 2017 c’è stato lo stop definitivo: pochi mesi più tardi, il modello è uscito dai listini Ford senza essere sostituito da alcun erede.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Scheda tecnica Ford B-Max

Lunga 4.077 mm, larga 1.751 mm, alta 1.604 mm e con un passo che misura 2.489 mm, la Ford B-Max è una cinque porte che si caratterizza per l’assenza di un montante centrale: il sistema Ford Easy Door Access prevede che la portiera anteriore sia incernierata sul montate anteriore mente quella posteriore è scorrevole, così fa facilitare l’accesso all’abitacolo creando un’apertura lunga un metro e mezzo. L’assenza del montante centrale della fiancata rientra nel design ‘Kinetic’ caratteristico di diversi modelli Ford.

Dal punto di vista tecnico, la B-Max veniva assemblata utilizzando la piattaforma modulare Ford B3 (la stessa architettura della Fiesta e della Ford Ecosport); il telaio monta sospensioni anteriori MacPherson mentre quelle posteriori sono a ruote interconnesse ad assale torcente con barra stabilizzatrice.

Per quanto riguarda il design, la B-Max presenta una linea stilistica conforme agli stilemi tipici di altri modelli della Casa di Detroit: l’ampia calandra dal profilo esagonale smussato, gruppi ottici generosi, superfici regolari e lineari e un posteriore leggermente più muscolare e scolpito; lo spoiler sormontante il lunotto e il labbro inferiore conferiscono un tocco sportivo.

La carrozzeria è disponibile in undici tonalità differenti; tre sono colori solidi (Bianco Frozen, Rosso Colorado e Blu Blazer) mentre gli altri sono metallizzati (Grigio polvere di Luna, Tectonic Silver, Desert Brown, Rosso Marte, Grigio Ardesia, Nero Panther, Blu Dive e Blu Ink). I cerchi ruota di serie sono da 15” con pattern a 12 razze mentre quelli optional sono in lega da 15”, 16” o 17” (a 5, 11 o 15 razze).

La gamma Ford B-Max si articola su tre livelli: base, Titanium e Individual. La versione di ingresso prevede una dotazione di serie comprensiva di sistema di rilevamento della pressione dei pneumatici, ESP (controllo elettronico della stabilità) con ripartitore elettronico di frenata, controllo della frenata di emergenza, protezione antirollio e Hill Start Assist (non disponibile sul motore 1.4 da 90 CV). A questi dispositivi si aggiungono i paraurti in tinta con la carrozzeria, il piano di carico del bagagliaio regolabile, alzacristalli e retrovisori elettrici, sistema di protezione intelligente (IPS) con airbag frontali, laterali e a tendina, chiusura centralizzata e volante in pelle.

L’allestimento Titanium integra l’equipaggiamento dell’entry level con i cerchi in lega da 16” a 15 razze, le luci diurne a LED, i fendinebbia anteriori, il profilo finestrini laterali cromato, la calandra anteriore nero brillante, il pomello della leva del cambio rivestito in pelle, condizionatore manuale, Cruise Control. La versione al vertice della gamma offre, in aggiunta alla dotazione della B-Max Titanium, cerchi in lega da 16” con design esclusivo, calandra con finitura cromata, barre portapacchi silver, paraurti posteriore in acciaio inox, sedili rivestiti in pelle Ebony, volante in pelle con cuciture Antracite a contrasto, battitacco con badge B-Max e sedili anteriori riscaldabili.

Ford B-Max
Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/cardesignnews/5497072262

Le motorizzazioni Ford B-Max

Le motorizzazioni in dotazione alla B-Max sono cinque, tre a benzina e due a gasolio. Per quanto riguarda i propulsori diesel, la gamma comprende il 1.5 TDCi, un 4 cilindri in linea a trazione anteriore in grado di sviluppare 75 CV e 185 Nm di coppia; abbinato ad un cambio manuale a cinque marce, spinge la B-Max fino a 157 km/h, tocca i 100 km/h da fermo in 16.5 secondi e consuma 4 litri di carburante ogni 100 km in ciclo combinato. Di questa unità è disponibile anche una variante più potente (95 CV e 215 Nm) che offre migliori riscontri prestazionali: 174 km/h di velocità limite e 13 secondi netti per andare da 0 a 100 km/h.

L’altro motore diesel è il 1.6 Duratorq TDCi che eroga 95 CV e 215 Nm di coppia. Abbinato alla stessa trasmissione ed alla stessa trazione del 1.5, è in grado di raggiungere i 173 km/h e impiega quasi 14 secondi per toccare i 100 km/h da fermo. Consuma 4 litri di gasolio ogni 100 km (ciclo combinato) e produce 104 g di CO2 per ogni km percorso.

La Ford B-Max benzina, invece, è spinta dal tre cilindri in linea 1.0 EcoBoost declinato in due tagli di potenza. La versione da 100 CV e 170 Nm di coppia motrice è in grado di arrivare a 175 km/h di velocità di punta e di raggiungere i 100 km/h da fermo in 13.2 secondi. Consuma 4.9 l/ 100 km e registra emissioni pari a 114 g/ km; la variante da 120 CV e 200 Nm, invece, ritocca verso l’alto i dati relativi alle prestazioni: aumenta la velocità massima (189 km/h) mentre diminuisce di due secondi netti il tempo di scatto da 0 a 100 km/h; consumi ed emissioni restano invariati. Entrambe le motorizzazioni sono abbinate al sistema Stop&Start e al cambio manuale a cinque rapporti.

Il secondo motore a benzina di gamma è il 1.4 Duratec (disponibile anche nella variante bi-fuel benzina/GPL); questo 4 cilindri in linea sviluppa una potenza di 90 CV e una coppia di 128 Nm; dal punto di vista prestazionale è un po’ meno potente dell’Ecoboost, con una velocità massima di 171 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h di 13.8 secondi. Ford dichiara un dispendio di carburante pari a 6 l/100 km e un quantitativo di emissioni pari a 139 g di CO2 per km.

Le motorizzazioni a benzina si completano con il 1.6 Duratec Ti-VCT, l’unica unità disponibile con cambio automatico Powershift; caratterizzato dalle stesse architettura e trazione degli altri motori a benzina, eroga una potenza di 105 CV e una coppia di 150 Nm offrendo i migliori riscontri in termini di prestazioni. La velocità massima dichiarata è di 180 km/h, lo scatto da 0 a 100 pari a 12.1 secondi; le emissioni registrate sono di 149 g/km mentre il consumo in percorso misto è pari a 6.4 l/100 km.

Listino prezzi Ford B-Max

La B-Max si presenta come modello largamente accessibile; al nuovo, i prezzi di listino delle versioni a benzina oscillano tra i 17.500 euro e i 22.000 euro mentre quelle con motori diesel sono offerte tra i 18.250 euro e 21.000 euro (stesso discorso per le varianti a benzina/GPL). Per un modello di seconda mano, invece, difficilmente si va oltre i 10.000 euro.

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/egmcartech/5486855342

Fonte immagine: https://www.flickr.com/photos/cardesignnews/5497072262

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2018 16:37

Fiat, svelato al Salone di San Paolo un inedito SUV Coupé

nl pixel