Il Ford Bronco 2020 è la nuova versione di un modello che ha fatto la storia dei Suv fuoristrada. Ecco gli altri modelli e le novità di quest’ultimo.

Tra i Suv fuoristrada c’è sempre stato un modello che ha fatto scuola, fin dal 1965. Stiamo parlando di Ford Bronco, una storica auto della casa automobilistica di Detroit che negli anni ha fatto scuola, e che nel 2020 è stata presentata in una nuova versione destinata a subissare il successo delle precedenti. In realtà il nuovo modello sarà disponibile a partire dalla primavera del 2021, in diverse versioni che andremo a scoprire. Ma la storia della Ford Bronco è molto particolare, perché negli anni ha saputo trovare una propria dimensione e un proprio gradimento tra gli appassionati. Scopriamo insieme la sua storia.

Ford Bronco: la storia del modello fuoristrada

La Ford Bronco venne ideata dalla casa di Detroit nel 1966 per competere con i Suv compatti che stavano man mano venendo fuori sul mercato, come la Jeep CJ-5 e l’International Harvester Scout. L’anima compatta ma allo stesso tempo legata al fuoristrada era un connubio vincente per quegli anni, ma che a partire dagli anni ’70 cambiò trasformandosi in full-size.

View this post on Instagram

Après 3 ans, il revient sur les routes #fordbronco1966

A post shared by Laurent Martel (@laurentmartel29) on

La prima versione del Bronco venne ideata dall’ingegnere Paul G. Axelrad, lo stesso che ideò la Ford Mustang, e fu il primo Suv compatto messo in commercio dalla Ford. Il motore venne commercializzato con le seguenti caratteristiche: a sei cilindri da 2,8 L di cilindrata. Il prezzo base del primo modello era di 2194 dollari, ma erano disponibili una luna serie di optional: i sedili anteriori singoli, a divanetto, la radio, il contagiri, il gancio di traino, il dispositivo spazzaneve, il verricello e la presa di potenza, tra gli altri. Un tipico esemplare di Ford Bronco del 1970 poteva competere con i Suv in commercio, ma non fu più così a partire dagli anni ’70.

Nel 1978, infatti, venne creato un nuovo modello, basato sul telaio della Ford F-Series, che voleva competere con i fuoristrada full-size americani, uno su tutti il Chevrolet K5 Blazer. Di questa auto in particolare venne ideato unicamente il modello di Suv a due porte, con motore anteriore e trazione integrale oppure posteriore.

Le diverse generazioni di Ford Bronco

Come già detto, ci furono diverse generazioni del Ford Bronco, la prima a partire dal 1966 fino al 1977. La seconda generazione, che trasformò il modello in full size, su commercializzata nel 1978 fino al 1979. La terza, invece, prese il via a partire dal 1980.

In particolare questa terza rivisitazione rese il modello più corto, con cambiamenti anche al motopropulsore, alle sospensioni. Il motore era un V8, come nella generazione precedente, da 4,95 L di cilindrata. Nel 1984, inoltre, venne introdotto un sistema elettrico per controllare le emissioni inquinanti, e l’anno successivo ci fu l’aggiunta dell’iniezione, e anche il cambio automatico a quattro velocità con overdrive. Questa serie durò fino al 1986.

Dal 1987 fino al 1991 fu messa in vendita la quarta generazione della Bronco. Nel 1988 il modello era venduto con l’iniezione elettronica, mentre nel 1991 venne commercializzata una versione speciale per commemorare il 25° anniversario, chiamata Silver Anniversary.

Ford Bronco
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ford-bronco-4-x-4-aspro-1208389/

La quinta serie storica arrivò nelle concessionarie a partire dal 1992, per cui venne riprogettato tenendo conto maggiormente degli standard di sicurezza, tra cui cinture di sicurezza posteriori, zona d’urto a deformazione anteriore e, dal 1994, anche con airbag. Inoltre ci fu anche una versione a quattro porte, denominata Bronco Centurion. Nel 1996 la Ford cessò la produzione del modello, sostituendolo con l’Expedition. Ma il Bronco era destinato a tornare, prima o poi…

Ford Bronco 2020: prezzo, dimensioni e novità

Sebbene venne presentato al Salone di Ginevra del 2004 un nuovo modello concept, la nuova versione della Ford Bronco è quella del 2020, presentata nel luglio 2020 per il mercato del Nord America. Sarà nelle concessionarie americane a partire dalla primavera del 2021 al prezzo base di 29.995 dollari.

Il modello è offerto in due versioni: il primo con carrozzeria a due porte e il secondo a quattro porte. Le dimensioni del Ford Bronco 2020 saranno, per la prima versione, di lunghezza di 441 cm, e per la seconda di lunghezza di 481 cm. Il lunotto può essere rimosso, così come il tetto e le portiere. Inoltre è disponibile il classico portellone apribile lateralmente dei fuoristrada con la ruota di scorta.

La carrozzeria prende spunto dalla versione degli anni 60, con fari a led e paraurti e passaruota in plastica anti graffio. La trazione è 4×4.

Gli interni della Ford Bronco 2020 sono al passo con i tempi: è presente il sistema multimediale a schermo a sfioramento da 8” o da 12”, con connessione a Internet e integrato anche con il navigatore. C’è anche il maniglione d’appiglio e gli interni con tessuti resistenti all’acqua e allo sporco. Il motore EcoBoost è a 4 cilindri turbo 2.3 da 274 CV e 420 Nm di coppia, oppure a 6 cilindri bi-turbo 2.7 da 314 CV e 542 Nm. Il cambio è sia disponibile in automatico a 10 rapporti sia manuale a 7 rapporti.

Di questa nuova versione è stata annunciata anche la Ford Bronco Sport, che sarà disponibile in Nord America a partire dalla fine del 2020. A differenza delle altre versioni, questa è più votata alla strada rispetto all’off-road.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ford-bronco-4-x-4-aspro-1208389/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
approfondimento ford bronco

ultimo aggiornamento: 16-07-2020


Bild – Contatti in corso tra Vettel e la Racing Point

F1, GP d’Ungheria: pista lenta ma divertente. L’analisi