Formula 1, prove libere ridotte nel 2021. Una decisione che potrebbe cambiare i piani dei team.

ROMA – Ridotte le prove libere di Formula 1 nel 2021. La decisione è stata presa dalla stessa Fia con una modifica nel Regolamento Sportivo aggiornato il 16 dicembre: “Ci saranno due sessioni di prove libere – si legge nel documento, riportato dal Corriere dello Sportognuna della durata di un’ora e separate tra loro da almeno due ore e mezzo di tempo, ed entrambe si svolgeranno nel secondo giorno dell’evento (ricordiamo che il primo giorno del weekend è il giovedì con la conferenza stampa n.d.r.)“.

Cambiano i piani dei team

La decisione di ridurre le prove libere di mezz’ora a sessione potrebbe cambiare i piani dei team. Le squadre dovranno ridurre al minimo gli esperimenti e iniziare a raccogliere i dati per il weekend sin dai primi minuti in pista.

Come detto, non ci dovrebbero essere particolari problemi per i circuiti conosciuti. Su queste piste i piloti saranno impegnati in un lavoro per raccogliere i dati da portare alla squadra in vista della gara. Sul tracciato dell’Arabia Saudita, inedito per la Formula 1, si dovrà fare un lavoro diverso e ci potrebbero essere ulteriori difficoltà per tutti.

Charles Leclerc
Charles Leclerc

Formula 1, la stagione è alle porte

La stagione della Formula è ormai alle porte. L’inizio è fissato a Melbourne il 21 marzo, ma le squadre già nelle prossime settimane si metteranno al lavoro per cercare di consentire ai piloti di avere a disposizione una monoposto competitiva.

Il 2021 non dovrebbe vedere particolari cambiamenti rispetto all’ultimo Mondiale. La Mercedes parte ancora con i favori del pronostico, la Red Bull proverà a mettere in difficoltà il team campione del mondo anche se non sarà un compito semplice. Per la Ferrari l’obiettivo è quello di poter competere per il podio in ogni gara e cercare di conquistare almeno una vittoria.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
Formula 1 motori

ultimo aggiornamento: 31-12-2020


MotoGP, Fausto Gresini positivo al coronavirus

Assicurazione Kasko: cos’è, cosa comprende e i costi