Formula 1, Verstappen, Sainz e Bottas convocati dai commissari per il mancato rispetto delle bandiere gialle.

LOSAIL (QATAR) – Il sabato GP del Qatar non è ancora terminato. Verstappen, Sainz e Bottas sono stati convocati dai commissari per non aver rispettato il regime delle bandiere gialle. Quello che rischia di più, al momento, è l’olandese, accusato di non aver alzato il piede dopo la foratura di Gasly.

La griglia di partenza, quindi, potrebbe avere delle modifiche importanti. La decisione definitiva sarà presa dopo il colloquio con i piloti e anche dopo aver valutato le telemetrie delle macchine.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Cosa rischia Max Verstappen

Come detto, la posizione più critica è quella di Max Verstappen. L’olandese non ha rispettato il regime di doppia bandiera gialla e, da qui, la possibilità di una penalità in griglia di partenza. Si tratta di una ipotesi sicuramente molto remota, ma non è da esclude un cambio di posizione.

In caso di una conferma del secondo posto, ci aspettiamo sicuramente una lotta alla prima curva con Hamilton e, molto probabilmente, ci sarà l’ennesimo corpo a corpo tra i due nella speranza di poter battagliare ancora una volta e non dover portare le monoposto ai box per un incidente.

Max Verstappen
Max Verstappen

Le posizioni di Sainz e Bottas

Le posizioni di Sainz e Bottas sembrano essere meno gravi di Verstappen. Entrambi, infatti, non hanno rispettato la sola bandiera gialla e molto probabilmente si arriverà ad un richiamo o ad una multa. Sembra essere difficile la penalità in griglia.

Anche in questo caso la decisione definitiva sarà presa dopo il consulto con i commissari. Una griglia che potrebbe cambiare a poche ore dalla partenza, ma non è da escludere neanche la possibilità di una conferma delle posizioni delle qualifiche del sabato. E, in questo caso, la partenza si preannuncia molto interessante.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 20-11-2021


Formula 1, Leclerc costretto a cambiare telaio

Superbike, Razgatlioglu è campione del Mondo