Franck Kessie salta Milan-Sampdoria: tre alternative per Gattuso

Primi problemi per Gattuso, si sente la mancanza di un viceFranck Kessié: contro la Sampdoria una lacuna difficile da colmare.

Iniziato contro la SPAL il duro cammino del Milan che porterà la squadra a giocarsi buona parte della stagione fino al prossimo 18 marzo, Gennaro Gattuso deve subito fare i conti con i problemi legati alle partite ravvicinate. L’unico rischio non è quello legato alla stanchezza, c’è anche quello legato ai cartellini. E così in vista della prossima sfida di campionato contro la Sampdoria Rino sarà costretto a fare a meno di Franck Kessiè, uno degli inamovibili della formazione rossonera, uno di quelli che, a detta dell’allenatore, non sente la fatica di una partita ogni tre giorni.

Per carità in effetti il fisico di Kessiè la dice lunga sulle possibilità fisiche e atletiche del centrocampista, uno che macina chilometri e sembra accusarli sono a fine partita, per una decina di minuti circa, poi lo vedi sempre lì, in mezzo al campo. Qualche passaggio a vuoto nel corso della stagione ce l’ha avuto anche lui, come è normale che sia in fondo, ma il Milan è ora chiamato a sopperire alla completa assenza di uno dei pilastri del centrocampo e di quella catena di destra che tante soddisfazioni ha regalato a Rino.

Tre opzioni per Gattuso

A meno che il tecnico non voglia stupire e fare rotta verso un clamoroso quanto rischioso cambio di modulo contro un avversario tutt’altro che semplice da affrontare, Gattuso ha tre possibilità per sostituire Franck Kessie in occasione di Milan-Sampdoria.

La prima opzione è Riccardo Montolivo. L’ex capitano ha già giocato da mezzala anche con Vincenzo Montella e negli ultimi anni si è fatto apprezzare per la quantità di palloni rubati in mezzo al campo. Sembrerebbe di fatto la soluzione più prudente da adottare ma toglierebbe di certo potenziale offensivo alla squadra. Montolivo infatti non ha i tempi d’inserimento di Kessie né la sua propensione a sovrapporsi per dare sostegno alla manovra.

L’alternativa più offensiva è l’arretramento di Hakan Calhanoglu sulla linea del centrocampo con Fabio Borini che potrebbe tornare a giocare da attaccante esterno, magari galvanizzato dal gol messo a segno contro la SPAL. Al contrario di Montolivo, Calhanoglu garantirebbe inserimenti e qualità ma rischierebbe di lasciare pericolosamente scoperta la linea mediana.

La terza freccia nella faretra di Gennaro Gattuso si chiama Manuel Locatelli. Il ragazzo non sta giocando con continuità ma il tecnico ha ribadito di credere molto in lui e di vederlo bene proprio come mezzala. L’esclusione del giovane centrocampista potrebbe incidere sul morale del ragazzo… e sul prossimo mercato.

ultimo aggiornamento: 12-02-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X