Il Garante della Privacy sul sito dell'Inps in tilt: "Gravi violazioni"

Sito Inps in tilt, il Garante della Privacy: “Gravi violazioni”

Il Garante della Privacy sul sito dell’Inps in tilt: “Gravi violazioni. Rischio 20 milioni di multa”.

ROMA – I problemi registrati il 1° aprile del sito dell’Inps sono al vaglio del Garante della Privacy. Intercettato dai microfoni di Repubblica, Antonio Soro ha confermato che “l’istruttoria è ancora in corso e solo al termine di tutti gli accertamenti sarà possibile definire la responsabilità e adottare i provvedimenti correttivi“.

Intanto, l’Autorità ha invitato l’Ente a informare tutti i diretti interessati personalmente visto che un avviso sul sito è giudicato insufficiente. In caso di mancato rispetto di questa norma l’Inps rischia fino a 20 milioni di euro di sanzioni amministrative e pecuniarie.

La difesa dell’Inps

La vicenda del sito dell’Inps ha provocato diverse polemiche anche a livello governativo. Non si è fatta attendere la difesa dell’Ente che ha ritenuto come “la violazione non sia stata tale da rappresentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone perché i 68 che hanno aperto le domande per il bonus babysitter per la quasi totalità residenti in altre regioni“.

La visualizzazione di quei dati – ha concluso l’Inps – era legata alla casualità ed era impossibile fare ricerche mirate su quei dati, ad esempio per età, città, numero e figli“.

INPS
fonte foto https://www.facebook.com/INPS.PerLaFamiglia/

Le polemiche

Le polemiche su questa vicenda non sono mancate con le opposizioni che hanno duramente attaccato il Governo per aver violato la privacy degli italiani. E’ stata aperta un’indagine con il Garante della Privacy che nelle prossime settimane dovrebbe chiudere un’istruttoria su quanto accaduto il 1° aprile.

L’Autorità, in attesa di chiudere l’istruttoria, ha inviato l’Inps ad avvisare tutte le persone di quanto accaduto personalmente visto che non basta solo un avviso sul sito. In caso di mancanza di questa misura il rischio è di una multa fino a 20 milioni di euro.

Scarica QUI il testo del Decreto Cura Italia per conoscere le norme a sostegno delle famiglie e delle imprese.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/INPS.PerLaFamiglia/

ultimo aggiornamento: 17-05-2020

X