Difesa a tre e tridente offensivo: niente rivoluzioni, Gattuso va sul sicuro portando la sua filosofia. A Benevento bisogna vincere.

Gennaro Gattuso non ha intenzione di stravolgere tutto. Perché il Milan, in questo momento, ha bisogno di certezze e non di un’altra rivoluzione. Ovviamente, il nuovo tecnico porterà la sua filosofia e le sue idee, ma proverà a incastrarle nel telaio di una squadra già formata, anche se ancora senza una precisa identità. Secondo quanto riportato da Sky Sport, mister Rino sta lavorando su un sistema di gioco ben preciso, il 3-4-3. Con ogni probabilità, dunque, il Milan si presenterà a Benevento con questo modulo.

Serie A, 15esima giornata: Benevento-Milan domenica 3 dicembre alle 12.30

Proviamo a ipotizzare l’undici titolare. Donnarumma in porta, difesa a tre con Bonucci perno centrale, Romagnoli a sinistra e Zapata (o Musacchio) a destra. Lucas Biglia in cabina di regia con Franck Kessié a fare legna. Sulle corsie laterali Ricardo Rodríguez e Ignazio Abate, tridente offensivo formato da Bonaventura, Suso e una punta, che potrebbe essere André Silva, giovane che Gattuso apprezza molto. Ma attenzione anche a Cutrone, altro attaccante che piace parecchio al nuovo allenatore rossonero. E Kalinic? I giochi, ovviamente, sono ancora apertissimi, ma le probabilità che il croato parta dalla panchina sono altissime.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Andrè Silva calcio copertina Cutrone gattuso milan

ultimo aggiornamento: 29-11-2017


Gattuso fissa l’obiettivo: restituire il vero Frank Kessié al Milan

Ibrahimovic, futuro in Mls: lo svedese lascerà lo United a fine stagione