Il freddo e il gelo possono danneggiare le utenze domestiche, in particolare contatori e tubazioni dell’acqua. Ecco alcuni consigli utili.

L’Italia è avvolta nella morsa del gelo, con nevicate abbondanti, venti sferzanti e temperature spesso al di sotto dello zero.

Gelo, rischi per le utenze domestiche

Alle tante difficoltà che un’ondata di freddo comporta alle persone, c’è anche da considerare un rischio per le utenze domestiche. In particolare per contatori e tubazioni dell’acqua. Le temperature gelide, infatti, possono provocarne il congelamento, con danni anche importanti e che, sicuramente, colpirebbero le tasche degli utenti, in quanto gli interventi in questi casi sono a carico degli utenti stessi.

https://www.youtube.com/watch?v=kBWhVT5vT98&ab_channel=AcqueSpA

Come evitare il congelamento

Raccomandiamo a tutti gli utenti di adottare i provvedimenti necessari affinché il gelo non provochi danni al contatore dell’acqua e agli altri apparecchi“, così si legge nei comunicati diramati dalle varie società dell’acqua. Come?

Per proteggere il contatore dal gelo si consiglia di utilizzare materiali isolanti con cui avvolgerlo provvisoriamente: i più adatti sono il polistirolo e il poliuretano espanso. Assolutamente sconsigliato l’utilizzo di giornali o panni in stoffa: in caso di assorbimento di acqua e umidità, non farebbero altro che peggiorare la situazione. Il problema si risolve con un contatore coibentato.

Anche le tubature, ovviamente, vanno protette dal freddo anche se è difficile che il gelo le intacchi se la casa è abitata, e l’acqua continuamente utilizzata. Eventualmente, il consiglio è quello di aprire un filo d’acqua corrente, così che l’acqua in continuo movimento eviti la formazione di ghiaccio.

Covid, l’aggiornamento del Piano Vaccini


Stop alla riapertura degli impianti sciistici

Covid, ci sarà una terza ondata per la diffusione delle varianti? Cosa ci dicono i dati