Le innovazioni di Gennaro Gattuso: si cambia musica in allenamento, in campo va chi merita. Meno possesso palla e più incisività in attacco.

Sono ancora poche le indicazioni sul Milan che sarà, anche se Gennaro Gattuso qualche idea di gioco l’ha già fatta intendere nel corso delle dichiarazioni rilasciate in questi giorni dall’ex allenatore della Primavera rossonera.

Gennaro Gattuso, conferenza ricca di sorprese

Nella conferenza di presentazione svoltasi a Milanello, Gennaro Gattuso ha parlato delle sue idee di gioco e delle possibili innovazioni che vorrebbe portare nello spogliatoio e in campo. Rino ha battuto molto sul concetto di gruppo ma ha parlato anche di tecnica e tattica. L’intensità e l’agonismo hanno il loro valore, certo, ma poi bisogna giocare al calcio, e qui sembra distaccarsi dai dettami del suo predecessore Vincenzo Montella. Meno palleggio e più incisività negli ultimi venti metri dove la squadra deve abituarsi a verticalizzare e non a tornare indietro. Quello che è certo da un punto di vista di modulo è che il Milan di Gattuso continuerà a giocare con la difesa a tre e con il centrocampo a quattro. Davanti è tutto ancora una grande incognita. Tridente, due punte con un trequartista, una punta con due trequartisti: al momento nessuna ipotesi è da escludere.

Gattuso, Milan gioca chi merita: e agli allenamenti vi va a mille all’ora

Per quanto riguarda l’undici titolare, Gattuso ha fatto sapere di basare le sue scelte sugli allenamenti settimanali. Il nuovo allenatore del Milan vuole intensità e concentrazione alta per tutta la settimana e tutta la squadra ha avuto un primo assaggio della nuova era: urla di rito, grinta, corsa e, dicono dalle parti di Milanello, un’intensità mai vista negli ultimi anni.

Vincenzo Montella Conferenza stampa Montella Milan -Juventus

Gennaro Gattuso a Le Iene

Gennaro Gattuso è stato intercettato da Le Iene, cui ha concesso un’intervista in cui ovviamente ha parlato della sua nuova vita da allenatore del Milan: “Yonghong Li? Mi ha chiamato, adesso ci incontreremo e parleremo da vicino. Montella? Non ha sbagliato, tante volte c’è bisogno di tempo e anche di fortuna. Quando arrivano 10-12 giocatori nuovi un po’ di tempo ci vuole. Chapeau al suo modo di fare e di essere“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
calcio Gennaro Gattuso le iene milan

ultimo aggiornamento: 29-11-2017


Chi è Massimiliano Mirabelli: moglie, vita privata e curiosità

Raoul Bellanova, il Milan ci crede: Montella lo promuove, Gattuso lo conferma