Gino Strada è morto all’età di 73 anni. Il fondatore di Emergency soffriva di problemi di cuore. Aperta la camera ardente.

ROMA – E’ morto all’età di 73 anni Gino Strada. Come riportato dal Corriere della Sera, il fondatore di Emergency si è spento nella giornata di venerdì 13 agosto. Soffriva di problemi di cuore.

La camera ardente

Sabato 21 agosto è stata aperta la camera ardente nella sede milanese di Emergency. Centinaia di persone in fila per salutare per l’ultima volta il medico. Presente anche il sindaco Sala: “Sono qui – ha detto riportato dall’Ansanella duplice veste di sindaco e di amico. Oggi con me ho tanti ricordi di momenti vissuto insieme“.

Morto Gino Strada, aveva 73 anni

Gino Strada si è spento all’età di 73 anni Normandia. Grande protagonista del settore umanitario, ha lavorato per rendere il mondo un posto migliore. Da sempre al fianco degli ultimi, nel corso della sua vita ha abbracciato le cause più difficili dando loro una dignità, un volto. Con la sua Ong ha fondato ospedali e strutture per il primo soccorso in ben 18 Paesi.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Gino Strada
Gino Strada

Il cordoglio di Emergency

Nessuno se l’aspettava. Siamo frastornati e addolorati. È una perdita enorme per il mondo intero. Ha fatto di tutto per rendere migliore il mondo. Ci mancherà tantissimo“, sono le parole della presidente di Emergency, Rossella Miccio ai microfoni dell’Adnkronos.

L’impegno di Emergency nel mondo

EMERGENCY è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. EMERGENCY promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani“, si legge sul sito di Emergency, sul quale sono illustrati tutti i progetti condotti dall’Ong.

L’Organizzazione lavora in otto Paesi e nel corso degli anni, stando ai dati ufficiali riportati sui canali dell’Ong, hacurato oltre 11.000.000 di persone nel mondo.

Si tratta senza ombra di dubbio di una delle realtà più importanti nel settore umanitario, un punto di riferimento per milioni di persone.

ultimo aggiornamento: 21-08-2021


Scuola, i presidi: “Senza regole chiare ripartenza difficile”

A Torino distrutto il monumento dedicato ai caduti di Nassiriya