Il ministro Giorgetti in audizione alla Camera: “Il governo intende richiamare Stellantis agli impegni assunti”.

In occasione dell’audizione alla Camera, il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti ha fatto riferimento al caso Stellantis dopo settimane caratterizzate dalle proteste e dalle richieste dei sindacati.

Logo Stellantis
fonte foto comunicato stampa

Giorgetti, “Il governo intende richiamare il gruppo Stellantis agli impegni assunti”

Il governo intende richiamare il gruppo Stellantis in qualche modo agli impegni assunti“, ha dichiarato il ministro Giorgetti riportando alla ribalta il caso del prestito da 6,3 milioni concesso lo scorso anno da Intesa Sanpaolo con la garanzia dello Stato. Il caso aveva sollevato molte polemiche e il governo aveva reso noto che la garanzia era stata concessa solo a fronte di impegni precisi da parte del gruppo. E gli impegni evidentemente interessavano l’aspetto fiscale, economico, produttivo e quello occupazionale.

“La garanzia è stata concessa subordinatamente al rispetto di specifici impegni e condizioni in capo all’azienda beneficiaria”, ha evidenziato Giorgetti, il quale ha poi specificato che gli impegni in questione restano validi anche dopo la fusione con Psa e la nascita del Gruppo Stellantis. Giorgetti ha poi ricordato gli impegni principali assunti dalla società: non delocalizzare la produzione e la piena occupazione entro il 2023 senza ammortizzatori sociali.

Giancarlo Giorgetti
Giancarlo Giorgetti

Il primo trimestre di Stellantis

Per quanto riguarda lo stato di salute di Fca, il gruppo ha reso noto che nel primo trimestre del 2021 ha registrato buoni risultati con un fatturato da 34 miliardi di euro circa e con un considerevole aumento delle vendite. Si tratta di dati che non possono essere confrontati con un termine di paragone anche perché il 2020 è stato un anno nero per il mondo dei motori, messo in ginocchio dall’emergenza Covid.


Il testo integrale del PNRR pubblicato sul sito del governo

Borse 5 maggio, i listini Ue ritornano in rialzo. Prosegue la ‘corsa’ della Roma