La leader di Fratelli d’Italia chiarisce che il suo partito non vuole abolire la 194.

La sentenza della Corte Suprema sull’aborto ha avuto risonanza in tutto il mondo. La politica italiana ha espresso la sua opinione riguardo al diritto per le donne di interrompere volontariamente una gravidanza. Un diritto che l’Italia ha conquistato nel 1978. Dopo 50 anni gli Stati Uniti eliminano questo diritto, come ha ricordato l’ex radicale Bonino, bisogna essere vigili perché questo non accada anche in Italia. Anche i partiti ultra conservatori come Lega e Fratelli d’Italia si sono espressi a riguardo.

Salvini ha detto che l’ultima parola spetta alla donna. Chiarisce la sua pozione anche Giorgia Meloni, leder di Fratelli d’Italia. Intervistata dall’Ansa, Meloni dichiara che il suo partito non vuole abolire la legge 194 sull’aborto. «A chi la usa per attaccare Fratelli d’Italia vaneggiando di proposte di abolizione della legge 194 corre l’obbligo di segnalare alcune questioni abbastanza banali: Usa e Italia hanno ordinamenti giuridici profondamente diversi e che non possono essere paragonati».

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Meloni: Usa e Italia sono due realtà giuridiche imparagonabili

Secondo la leader negli Usa «si discute da decenni della sentenza Roe vs Wade. È un dibattito che non può essere traslato in altri ordinamenti. Parliamo di una repubblica federale con 50 stati diversi e con legislazioni differenti». Per questo la decisione ora spetta ai singoli Stati americani e ai loro parlamenti: “saranno i rappresentanti eletti dal popolo a decidere” sottolinea Meloni.

Un quadro che per Giorgia Meloni è “lontano anni luce da quello italiano, nel quale l’interruzione di gravidanza è consentita non in forza di una sentenza ma di una legge votata dal Parlamento. E che consente l’Ivg a determinate condizioni ed entro un numero di settimane. Scenario molto diverso da quello Usa, nel quale si discute addirittura di aborto al nono mese o a nascita parziale».

Però la leader di Fratelli d’Italia conclude dicendo che il suo partito continuerà a chiedere “perché venga applicata la prima parte della 194, relativa alla prevenzione, e per dare alle donne che lo volessero una possibilità di scelta diversa da quella, troppo spesso obbligata, dell’aborto” una dichiarazione che la prende molto larga ma pone l’accento sulla linea di pensiero di Fratelli d’Italia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 25-06-2022


Aborto Usa, Bonino: Proteggere i diritti per non perderli

Verona: il ballottaggio mette nervosismo