Il ministro Giovannini sul Ponte sullo Stretto: “Le risorse dovrebbero arrivare dalla legge di bilancio 2023”.

ROMA – Il ministro Giovannini è ritornato a parlare del Ponte sullo Stretto. Il titolare dei Trasporti in audizione alla Camera ha fatto il punto sull’opera. “Dal punto di vista dell’attraverso stabile di questa struttura – ha detto l’esponente dell’esecutivo guidato dal premier Draghi- per dare seguito all’impegno del Governo, si dovrebbe procedere con la redazione di un progetto di fattibilità tecnica ed economica per le due opzioni evidenziate“.

Giovannini: “Previsti interventi per velocizzare l’attraversamento ferroviario”

Il ministro Giovannini ha fatto il punto anche sulle tempistiche del Ponte sullo Stretto. “La prima fase – ha assicurato il titolare dei Trasporti riportato dall’Ansapotrebbe concludersi entro la primavera del 2022 per avviare un dibattito pubblico e pervenire una scelta condivisa e evidenziare nella legge di bilancio 2023 le risorse“.

Parallelamente a questo – ha aggiunto – sono previsti degli interventi per velocizzare l’attraversamento ferroviario che sono già finanziati attraverso il fondo complementare o la nostra proposta di Fsc 21/27 attraverso risorse statali o il Pnrr: complessivamente si pianificano interventi per mezzo miliardo“.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Enrico Giovannini
Enrico Giovannini

Giovannini: “Approccio serio”

Il ministro ha garantito che il “Governo non ha nessuna intenzione di dare un calcio alla lattina come dicono gli anglosassoni oppure di buttare la palla avanti. Il nostro è un approccio serio, basato su dati scientifici disponibili ma anche su valutazioni attente sia dei trasporti che dalla necessità di prendere una decisione informata. Quindi riteniamo che avviare uno studio di fattibilità tecnico-economico sia la soluzione più adeguata per giungere nei tempi indicati a prendere una decisione come quella che noi auspichiamo“.

La discussione, quindi, nella maggioranza potrebbe entrare nel vivo tra l’autunno e la primavera. L’ipotesi è quella di inserire le risorse nella legge di bilancio 2023. Nei prossimi mesi dovrebbero essere fatti dei passi importanti in avanti su un tema molto delicato come quello del Ponte sullo Stretto.


Come cambiare la ruota a terra dell’auto?

Istat, le vendite al dettaglio in crescita a giugno