Giro d’Italia 2021, Mauro Schmid vince l’undicesima tappa davanti ad Alessandro Covi. Egan Bernal tiene la Maglia Rosa e allunga su Evenepoel.

Mauro Schmid ha vinto l’undicesima tappa del Giro d’Italia, la Perugia-Montalcino, tappa da 162 chilometri. per quanto riguarda la classifica generale Egan Bernal mantiene la Maglia Rosa e aumenta il vantaggio sul Remco Evenepoel.

Mauro Schmid vince l’undicesima tappa del Giro d’Italia

L’undicesima tappa del Giro d’Italia ha visto la vittoria di Mauro Schmid che ha tagliato il traguardo in 4 ore 1 minuto e 55 secondi. L’atleta del Team Qhubeka Assos ha tagliato il traguardo davanti ai suoi due compagni di fuga, Alessandro Covid, che ha chiuso con un secondo di ritardo, e KHarm Vanhoucke, che ha tagliato il traguardo con un ritardo di 26 secondi dal vincitore della tappa.

Mauro Schmid (Team Qhubeka Assos) – 162 km in 4h01’55”, media 40.179 km/h
Alessandro Covi (UAE Team Emirates) a 1”
Harm Vanhoucke (Lotto Soudal) a 26”

“Non riesco a credere di aver vinto. Abbiamo decido che avrei fatto il Giro solo 2 settimane prima dell’inizio della corsa. La mia preparazione era buona ma all’inizio della stagione non pensavo che avrei partecipato ad un grande giro quest’anno. Nelle ultime due tappe ho sofferto tanto ma oggi volevo davvero andare all’attacco perché mi piace molto correre sullo sterrato. Poi una volta in fuga sentivo di avere buone gambe e ci ho provato”, ha dichiarato Schmid all’arrivo.

Giro d'Italia
fonte foto https://www.facebook.com/giroditalia

La classifica generale

L’undicesima tappa smuove la situazione in classifica generale. Egan Bernal conserva la Maglia Rosa e allunga su Evenepoel che scende in classifica. Ora al secondo posto c’è Vlasov del team Astana con un ritardo di 45 secondi dal leader. Al terzo posto c’è Damiano Caruso, che ha un minuto e dodici secondi di ritardo dal primo. Seguono Hugh Carthy (1’17”) e Simon Yates (1’22)

Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
Aleksandr Vlasov (Astana – Premier Tech) a 45”
Damiano Caruso (Bahrain Victorious) a 1’12”
Hugh Carthy (EF Education – Nippo) a 1’17”
Simon Yates (Team BikeExchange) a 1’22”


Europei di nuoto, oro per Simona Quadarella. Pellegrini d’argento con la 4×200 stile libero mista. Nuovo record per Miressi

Europei di nuoto, sette medaglie per l’Italia. Paltrinieri d’argento