Giuseppe Conte al Senato: "Accordo di Malta è una tappa non risolutiva"

Conte, “Accordo di Malta sui migranti è una tappa significativa ma non risolutiva”

Il premier Giuseppe Conte al Senato per riferire sul Consiglio europeo: “Accordo di Malta sui migranti è una tappa significativa ma non risolutiva”.

Intervenuto al Senato per riferire sul Consiglio europeo in programma per giovedì e venerdì, il premier Giuseppe Conte ha parlato di alcuni temi caldi che devono essere affrontati a livello europeo. Il primo è quello dei migranti, il secondo è quello dell’offensiva turca in Siria.

Conte al Senato, “L’accordo di Malta sull’immigrazione rappresenta una tappa significativa ma non risolutiva”

Nella prima parte del suo intervento il Presidente del Consiglio ha parlato del tema dei migranti analizzando il pre-accordo raggiunto a Malta.

L’accordo raggiunto a Malta sull’immigrazione rappresenta una tappa significativa ma non risolutiva, in un percorso che l’Italia inquadra in un sistema europeo sostenibile ed efficace sia nella redistribuzione che nei rimpatri“.

Conte ha poi parlato della politica per i rimpatri, che nei piani dei governi dovranno essere più rapidi e certi.

“Dobbiamo continuare a lavorare perchè l’Ue lavori sui rimpatri con gli accordi di riammissione in Paesi di origine sicura, evitando il pull factor, che viene usato da alcuni Paesi per rifiutare ogni accordo”.

Giuseppe Conte
Fonte foto: https://www.facebook.com/GiuseppeConte64

Conte sulla Turchia: “Le preoccupazione di sicurezza turche al confine con la Siria devono essere perseguiti con strumenti diplomatici”

Nel corso del suo intervento Conte ha parlato ovviamente anche della questione siriana.

“La decisione turca ripropone l’esigenza di una decisione comune, ferma e risoluta da parte […]. Il prossimo consiglio europeo è il primo al quale partecipo come presidente del consiglio con un nuovo governo che vede l’Europa come pilastro della collocazione internazionale dell’Italia”.

Il premier ha poi concluso con un invito a usare la via della diplomazia che deve essere preferita alla soluzione militare.

“Le preoccupazione di sicurezza turche al confine con la Siria devono essere perseguiti con strumenti diplomatici, mai con l’opzione militare”.

Di seguito il video con l’intervento di Giuseppe Conte al Senato

ultimo aggiornamento: 16-10-2019

X