Dai professionisti del Sud agli imprenditori del Nord: ecco chi sono le personalità più vicine a Giorgia Meloni.

Anche grazie a loro Giorgia Meloni è passata dal 4% delle politiche del 2018 al 26% delle ultime politiche che l’hanno decretata vincitrice indiscussa. Secondo i sondaggi la preferenza per Fratelli d’Italia continua a crescere così come la fiducia nella sua leader. Una leadership indiscussa che ha fatto un percorso tutto in crescita, ma per quanto sia stata capace di convincere l’elettorato, non è stata sola ma ha saputo circondarsi di personalità che l’hanno aiutata in questo percorso.

Uno su tre degli elettori di FdI ha deciso di votare il partito perché “c’è lei”. Ma dietro di lei, ci sono personalità che da Sud a Nord hanno spianato la strada. Non solo nella sua Roma, ma anche al Nord dove ha conquistato i ceti produttivi che è partito dalle conferenze a Torino nel 2019 e a Milano in apertura di questa campagna elettorale. Il risultato è stato il sorpasso delle Lega nelle sue storiche roccaforti e nel Nord e Triveneto industriale e produttivo.

Questo ha portato all’elezione di Renato Ancorotti, Cavaliere del Lavoro, industriale della bellezza di Crema, presidente della Cosmetica Italia e Fabio Pietrella come presidente di Confartigianato Moda. Tra i professionisti che la circondano anche Marta Schifone, giovane farmacista napoletana, Responsabile Nazionale Dipartimento Professioni. Elena Chiorino assessore alla Regione Piemonte. E Gianluca Caramanna, responsabile nazionale Turismo.

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sindaci, governatori, moderati e ex missini: chi sono gli uomini e le donne della premier

Ma ci sono anche gli amministratori locali come i sindaci, tra questi quello dell’Aquila, Pierluigi Biondi e quello di Pistoia, Alessandro Tomasi, molto popolari e confermati per un secondo mandato, che vicinissimi a Meloni. E quello di Cagliari, Paolo Truzzu. I due governatori di Marche e Abruzzo Francesco Acquaroli e Marco Marsilio. Ma anche Nello Musumeci in Sicilia e Wanda Ferro, in Calabria che hanno mantenuto il partito radicato anche al Sud nonostante i 5 stelle.

I giovani eletti invece sono cresciuti negli enti locali come Marco Perissa, ex presidente di Gioventù nazionale e Fabio Roscani dirigente del movimento giovanile e Chiara Colosimo, l’organizzatrice della kermesse di Atreju e Grazia Di Maggio, la più giovane eletta del partito.

Tra gli ex democristiani anche Raffaele Fitto, vice presidente del gruppo Ecr, e Gianfranco Rotondi ex forzista molto vicino Meloni. Tra i vecchi militanti c’è De Corato, segretario del Msi e Andrea Tremaglia anch’egli dirigente del Msi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Speciale Governo

ultimo aggiornamento: 10-10-2022


Berlusconi contro Meloni: “Arrogante con noi”

Ucraina, Meloni: “Ogni missile isola di più Putin”