Il regista Graham Vick è morto all’età di 67 anni. Ha lavorato per i maggiori teatri del mondo ed era malato da tempo.

LONDRA (INGHILTERRA) – Lutto nel mondo del teatro. E’ morto all’età di 67 anni il regista Graham Vick. La notizia della scomparsa dell’artista è stata riportata dall’Ansa. L’uomo da tempo era malato, problema di salute che non gli ha consentito di portare avanti la regia del Ballo in maschera al Festival Verdi di Parma.

Ora il Teatro Regio della città ducale gli dedicherà l’opera e non si escludono in futuro altre manifestazioni per omaggiare uno dei più grandi registi al mondo.

Chi era Graham Vick

Graham Vick è uno dei registi più conosciuti in tutto il mondo. Nel 1987 ha fondato il Birmingham Opera Company, gruppo che lo ha visto direttore artistico fino agli anni 2000. Ma nel corso degli anni è stato anche alla guida di manifestazioni internazionali come il Glyndebourne.

E’ stato tra i protagonisti del primo concerto dopo il restauro nel 1992 della Royal Opera House di Londra e di tanti titoli che hanno fatto la storia del teatro. Il regista ha calcato anche i palchi della Scala di Milano della Fenice e del Met. Un vero e proprio artista conosciuto in tutto il mondo e la sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nel mondo teatrale internazionale.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

SH_ambulanza
SH_ambulanza

Graham Vick morto

La scomparsa del regista è stata comunicata da persone vicine a lui nella giornata di sabato 17 luglio. Le condizioni di salute di Vick erano peggiorate negli ultimi tempi per alcuni problemi. Malattia che non gli ha permesso di dirigere il Ballo in maschera, opera che aprirà il Festival Verdi di Parma.

Una manifestazione che sarà dedicata proprio al regista. E in futuro non si escludono altri eventi nei più grandi teatri al mondo per poter omaggiare l’artista morto a Londra.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non


Il ministro Speranza ha firmato un decreto per la prevenzione e la cura della ludopatia

Festival di Cannes, Spike Lee svela il vincitore ad inizio cerimonia: Palma d’oro a ‘Titane’. Standing ovation per Marco Bellocchio