Guerra in Ucraina: il racconto della giornata con gli ultimi aggiornamenti

19.00 – Un autobus con a bordo decine di civili è partito da Mariupol durante il corridoio umanitario concordato per oggi con la Russia, come riportato dal Guardian.

17.15 – La Russia ha testato il nuovo missile balistico intercontinentale “Sarmat”. Vladimir Putin in merito afferma “Farà riflettere coloro che stanno minacciando la Russia”.

16.30 – Il Viminale rende noto che ad oggi in Italia sono arrivate 97.912 le persone in fuga dal conflitto in Ucraina.

15.40 – La Difesa americana secondo quanto riferito da due alti funzionari alla Cnn afferma che al momento non si può considerare nessuna conquista significativa da parte della Russia nel Donbass

14.30 – A partire dalle 14, (13 italiane), è stato aperto un corridoio umanitario verso Zaporizhzhia per lasciare la città assediata di Mariupol, questo quanto riportato dal sindaco di Mariupol, Vadim Boychenko, sui canali social.

13.50 – Non c’è stato nessun segno di resa dei militari ucraini nell’acciaieria Azovstal a Mariupol, anche se il termine per deporre le armi concesso dalle forze russe delle 14 ora di Mosca, le 13 in Italia, è scaduto.

13.30 – L’Onu riferisce che sono più di 5 milioni gli ucraini che hanno lasciato il paese dall’inizio della guerra.

12.20 –  Il portavoce presidenziale russo, Dmitrij Peskov, citato dalla Tass ha affermato che la Russia ha consegnato all’Ucraina una bozza di documento sui colloqui ed è quindi ora in attesa di una risposta da Kiev.

11.30 – “Danone condanna senza dubbio la guerra in corso in Ucraina e ha deciso di cessare qualsiasi esportazione di prodotti Evian e Alpro in Russia”: con questa dichiarazione l’azienda francese ha deciso di stoppare le esportazioni in Russia dell’acqua minerale Evian e dei prodotti vegetali Alpro.

11.00 – Il consigliere del sindaco di Mariupol, Petro Andryushchenko, su Telegram afferma che gli occupanti russi stanno trasformando la città di Mariupol in un ghetto. I civili sono costretti ad indossare al braccio un nastro bianco per potersi spostare per la città.

10.20 – Il vice primo ministro ucraino, Iryna Vereshchuk, ha comunicato su Telegram che è stato concordato un corridoio umanitario per evacuare donne, bambini e anziani dalla città portuale di Mariupol.

09.40 – Il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, è arrivato a Kiev. Lo comunica su Twitter.

08.00 – Zelensky all’Occidente: “Con le vostre armi avremmo già chiuso la guerra”

07.00 – Serhiy Volyna, comandante della 36esima Brigata dei Marine ucraini, su Facebook dichiara: “Stiamo probabilmente affrontando i nostri ultimi giorni, se non ore. Il nemico ci supera per numero per 10 a 1, lanciamo un appello e chiediamo a tutti i leader mondiali di aiutarci“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

live

ultimo aggiornamento: 20-04-2022


Pisa, madre e figlia trovate nude in auto: erano scomparse a Brescia

Si getta con l’auto nel fiume con la moglie uccisa