Dalla figura di Jack O’Lantern alla zucca intagliata, il significato e le origini di Halloween.

Halloween rappresenta una delle feste più contestate del calendario. Amata dai giovani e decisamente meno dagli adulti, la festa affonda le sue radici nella storia e ha alle sue spalle un senso profondo che si è perso nel corso dei secoli.

Halloween, il significato

Per comprendere la festa dobbiamo partire dal significato nel senso stretto del termine, ossia dall’origine della parola: All Hallows’ Eve, Notte di tutti gli spiriti sacri

La figura di Jack O’Lantern

Nella storia di Halloween ha un ruolo fondamentale la figura di Jack O’Lantern, il personaggio che, secondo la tradizione, è stato condannato dal diavolo a girare di notte facendosi luce con una candela inserita in una zucca scavata. L’immagine vi sembra familiare? In effetti è proprio il simbolo della festa di Halloween. Non solo. Scavare, come la zucca scavata nella quale si pone la candela, in inglese corrisponde al termine to hollow, Secondo alcuni proprio da qui deriverebbe il nome Halloween. Per inciso, con quella di Jack siamo di fronte a una delle leggende più suggestive e il consiglio è quello di approfondire questa figura e la sua storia.

Halloween
Halloween

Le origini della festa

Restano da chiarire le origini della festa, e qui viaggiamo nel campo delle ipotesi.

Secondo alcuni studiosi la festa affonderebbe le sue origini nella festa romana dedicata a Pamona, la dea dei frutti e dei semi. Secondo altri Halloween risalirebbe alla Parentalia, la festa dei morti.

Cambiando completamente contesto, ci sono studiosi che sostengono che la festa affondi le sue origini in una festa celtica, Samhain.

La festa religiosa di Ognissanti viene ufficialmente istituita il 1 novembre nell’840 da Papa Gregorio IV.

L’onda protestante avrebbe spento il significato religioso mantenendo invece il festeggiamento laico.

Se le origini della festa restano incerte, il dato di fatto è che con il trascorrere dei secoli Halloween è diventato un appuntamento foolcloristico, slegato dai valori originari.

La zucca di Halloween

L’uso della zucca deriva probabilmente dalla pratica di intagliare le rape per usarle come lanterne usate per ricordare le anime bloccate nel Purgatorio, e qui siamo in linea con la storia di Jack o’Lantern. La rapa è stata sostituita dalla zucca di fatto dagli immigrati in Nord America, che decisero di sfruttare la zucca in quanto era disponibile in quantità ingenti ed era più grande. L’associazione definitiva tra la zucca intagliata e Halloween si registra nella seconda metà del Novecento.

Dolcetto o scherzetto?

Ad Halloween le persone mascherate bussano alle porte delle case recitando la famigerata formula dolcetto o scherzetto. Durante il Medioevo, in occasione della festa di Ognissanti, i mendicanti andavano a bussare alle porte delle case chiedendo cibo in cambio di preghiere per i morti in occasione della Commemorazione dei defunti del 2 novembre.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Altre Notizie cronaca Halloween

ultimo aggiornamento: 31-10-2020


Sardegna, rapina alle poste a Fonni. Ferita una donna Carabiniere

Attentato a Nizza, fermato un terzo uomo