I cinque gol più belli di Oliver Bierhoff con la maglia del Milan

Implacabile nel gioco aereo, il centravanti tedesco Oliver Bierhoff ha realizzato parecchi gol di testa, spesso bellissimi.

chiudi

Caricamento Player...

Con i diciannove gol realizzati in campionato nella stagione 1998-1999, Oliver Bierhoff ha contribuito fattivamente alla conquista del 16esimo Scudetto rossonero. Nei tre anni trascorsi a Milano, l’ariete tedesco, voluto fortemente da mister Alberto Zaccheroni, ha messo in bella mostra la sua qualità migliore: il colpo di testa. Il suo score con il Milan è di tutto rispetto: 119 presenze complessive, tra Serie A e coppe varie, 44 reti a referto. Ecco la nostra personale Top Five.

I cinque gol più belli di Oliver Bierhoff con il Milan

12 settembre 1998, prima giornata di campionato. I rossoneri ospitano il Bologna di Carletto Mazzone. Al minuto quarantacinque del primo tempo, Oliver Bierhoff si presenta così al pubblico di San Siro: cross dal fondo di Ibrahim Ba, stacco imperioso del campione tedesco, colpo di testa chirurgico e pallone all’angolino. Nella stessa partita (3-0 il risultato finale), l’ex Udinese va a segno anche su rigore, realizzando così la sua prima doppietta in rossonero.

Stagione 1998-1999, stadio Giuseppe Meazza. L’avversaria di turno è l’Udinese di Guidolin. I padroni di casa vincono 3-0, il terzo gol porta la firma di Oliver Bierhoff. Leonardo premia l’inserimento in area del tedesco, che sbuca alle spalle dei difensori bianconeri e batte Turci con un preciso diagonale di destro.

Settembre ’98, stadio Arechi di Salerno. Il risultato è fermo sullo 0-0 e siamo già al 68esimo. Punizione dalla trequarti per il Milan: cross in mezzo di Demetrio Albertini e straordinaria “capocciata” di Oliver Bierhoff, che dal vertice dell’area piccola della Salernitana piazza il pallone alle spalle del portiere Balli. Una traiettoria imprendibile.

12esima giornata del campionato 1999-2000, il Milan è di scena al Franchi di Firenze. Oliver Bierhoff mette a segno uno dei suoi gol più belli (di testa, ovviamente). Dopo appena 30-40 secondi dal fischio d’inizio, Paolo Maldini riceve palla sulla trequarti-sinistra e mette in mezzo per il tedesco, che brucia sul tempo Pierini e insacca sul primo palo con una splendida torsione.

Perugia, domenica 23 maggio 1999. È l’ultima giornata del campionato, in palio c’è lo Scudetto. Siamo alla mezzora, il Mila è in vantaggio per 1-0 (rete di Guglielminpietro) e può usufruire di un calcio d’angolo: cross in area di Albertini e zuccata vincente del solito Bierhoff, che di potenza infila l’incolpevole Mazzantini. È il gol che vale il tricolore, considerando l’1-2 di Nakata.