Giancarlo Giorgetti della Lega ha espresso i suoi dubbi sul Movimento Cinque Stelle e sulla posizione di Giuseppe Conte, considerato ‘di parte’.

Arrivano da Giorgetti i dubbi della Lega sul premier Giuseppe Conte, accusato di non essere imparziale ma di risentire della sua appartenenza politica, che lo porta a pendere verso il Movimento Cinque Stelle.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Giorgetti ai microfoni de La Stampa: Il governo è in stallo per la campagna elettorale

Intercettato dai microfoni de la Stampa, Giancarlo Giorgetti ha parlato della situazione al governo sollevando dubbi sulla lealtà del Movimento Cinque Stelle e sul ruolo di Giuseppe Conte, visto come decisamente poco imparziale.

“In queste ultime tre settimane il governo è in stallo per la campagna elettorale. Doveva essere una campagna sulle cose da fare in Italia e in Europa, invece siamo rimasti alle varie ed eventuali. Al caos”, ha dichiarato Giorgetti fotografando la situazione politica italiana a meno di una settimana dalle elezioni europee.

Giuseppe Conte Matteo Salvini Luigi Di Maio
Roma 05/06/2018 – Senato della Repubblica voto di fiducia al nuovo Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte-Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Giorgetti ha poi parlato anche dell’atteggiamento del Movimento Cinque Stelle, senza nascondere le sue critiche verso gli alleati di governo.

“Loro con i punti fermi non aiutano a risolvere i problemi, il Paese ha bisogno di sbloccarsi e loro hanno posizioni, magari legittime dal punto di vista ideologico, ma troppo ideologiche“.

I dubbi di Giorgetti sul premier Giuseppe Conte

Giorgetti ha poi concluso con una riflessione sul premier Giuseppe Conte.

“Conte ha cercato e cerca di interpretare un ruolo di mediazione che non può essere solo quello dei buoni sentimenti. La sensibilità politica lui non ce l’ha e quando lo scontro si fa duro ed è chiamato a scendere in campo fa riferimento alla posizione politica di chi lo ha espresso. Non ha i pregiudizi ideologici del mondo grillino. Ma lui non è una persona di garanzia. È espressione dei Cinque Stelle ed è chiamato alla coerenza di appartenenza”.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-05-2019


“Salvini paraculo”, lite tra ministri su Twitter

Di Maio: Stiamo risolvendo la questione migranti e la Lega non ha più argomenti