In giro per il Mondo molti giocatori del Milan sono stati impegnati con le Nazionali nelle gare di qualificazione al Mondiale. Il terzino destro è dovuto uscire al 49′. Lo spagnolo e Biglia sono rimasti in panchina.

La pausa del campionato sta per concludersi e nel prossimo fine settimana il Milan tornerà in campo, ospite della Lazio domenica pomeriggio. Ieri sera, infatti, le varie Nazionali hanno disputato le gare di Qualificazione a Russia 2018, nelle quali erano coinvolti diversi elementi rossoneri.

Italia-Israele, problema per Conti

Delle varie partite delle Nazionali, chiaramente i riflettori erano accesi sul match dell’Italia, reduce dal netto ko in Spagna. Contro Israele gli azzurri hanno faticato molto e hanno vinto solamente grazie a una rete del laziale Immobile nella ripresa. Nell’undici di Ventura, gara da titolare per il milanista Conti, il quale però è stato costretto a uscire al 49′ per un problema alla caviglia. Oggi verranno effettuati i controlli strumentali. Pochi minuti nel finale per Montolivo mentre Donnarumma è rimasto in panchina.

Gli altri “europei”

Nel match Turchia-Croazia, sfida tra Calhanoglu e Kalinic. Ha avuto la meglio l’ex Bayer Leverkusen: sia lui che l’ex Fiorentina hanno però rimediato un cartellino giallo. Nella goleada della Spagna in casa del Liechtenstein (0-8) il rossonero Suso ha assistito dalla panchina per tutti i 90′.

Resto del Mondo

In Costa D’Avorio-Gabon il rossonero Kessié ha giocato interamente la gara, ricoprendo vari ruoli nell’arco del match. Tuttavia, gli Elefanti hanno perso per 2 a 1. Nel girone sudamericano, 90′ per il difensore Zapata in Colombia-Brasile (1-1) che al cospetto di Neymar se l’è cavata bene; Gomez titolare e ammonito nella sconfitta del Paraguay in casa contro l’Uruguay; infine, solo panchina per Biglia in Argentina-Venezuela.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
copertina italia ivm milan Nazionali Russia 2018

ultimo aggiornamento: 06-09-2017


1999, Lazio-Milan 0-0: i rossoneri resistono e poi vincono lo Scudetto

Urbano Cairo: “Belotti? Nessuno si è mai avvicinato alla clausola”